LEGGI AMMINISTRATIVE PUBBLICO IMPIEGO

LEGGI AMMINISTRATIVE PUBBLICO IMPIEGO

Domande 50
Disponibile Sempre
Navigazione all'indietro Consentito

Elenco domande

  1. Le disposizioni del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165, disciplinano l’organizzazione degli uffici e i rapporti di lavoro e di impiego alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche al fine, tra l’altro, di: (art. 1, co. 1)
  2. Le disposizioni del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165, disciplinano l’organizzazione degli uffici e i rapporti di lavoro e di impiego alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche al fine, tra l’altro, di: (art. 1, co. 1 )
  3. Nella disciplina del lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, a norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, per amministrazioni pubbliche si intendono, tra le altre: (art. 1, co. 2)
  4. Nella disciplina del lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, a norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, per amministrazioni pubbliche si intendono, tra le altre: (art. 1, co. 2)
  5. Nella disciplina del lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, a norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, per amministrazioni pubbliche si intendono, tra le altre: (art. 1, co. 2 )
  6. Nella disciplina del lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, a norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, per amministrazioni pubbliche si intendono, tra le altre: (art. 1, co. 2)
  7. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le amministrazioni pubbliche, secondo principi generali fissati da disposizioni di legge e, sulla base dei medesimi, mediante atti organizzativi, secondo i rispettivi ordinamenti: (art. 2, co. 1)
  8. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le amministrazioni pubbliche definiscono, secondo principi generali fissati da disposizioni di legge e, sulla base dei medesimi, mediante atti organizzativi, secondo i rispettivi ordinamenti: (art. 2, co. 1)
  9. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le amministrazioni pubbliche, secondo principi generali fissati da disposizioni di legge e, sulla base dei medesimi, mediante atti organizzativi, secondo i rispettivi ordinamenti: (art. 2, co. 1)
  10. Le amministrazioni pubbliche, a norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ispirano la loro organizzazione, tra gli altri, al seguente criterio: (art. 2, co. 1)
  11. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le amministrazioni pubbliche ispirano la loro organizzazione, tra gli altri, ai seguenti criteri: (art. 2, co. 1)
  12. Le amministrazioni pubbliche, a norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ispirano la loro organizzazione, tra gli altri, al seguente criterio: (art. 2, co. 1)
  13. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le amministrazioni pubbliche ispirano la loro organizzazione, tra gli altri, ai seguenti criteri: (art. 2, co. 1)
  14. Le amministrazioni pubbliche, a norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ispirano la loro organizzazione, tra gli altri, al seguente criterio: (art. 2, co. 1)
  15. Le amministrazioni pubbliche, a norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ispirano la loro organizzazione, tra gli altri, al seguente criterio: (art. 2, co. 1)
  16. Nella disciplina del pubblico impiego, a norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, eventuali disposizioni di legge, regolamento o statuto, che introducano discipline dei rapporti di lavoro la cui applicabilità sia limitata ai dipendenti delle amministrazioni pubbliche, o a categorie di essi: (art. 2, co. 2)
  17. Nei rapporti di lavoro con le amministrazioni pubbliche alle quali si applicano le disposizioni del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e che sono disciplinati dalle disposizioni del capo I, titolo II, del libro V del codice civile, dalle leggi sui rapporti di lavoro subordinato nell’impresa e regolati contrattualmente: (art. 2, co. 3)
  18. Nei rapporti di lavoro con le amministrazioni pubbliche alle quali si applicano le disposizioni del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e che sono disciplinati dalle disposizioni del capo I, titolo II, del libro V del codice civile, dalle leggi sui rapporti di lavoro subordinato nell’impresa e regolati contrattualmente, l’attribuzione di trattamenti economici può avvenire: (art. 2, co. 2)
  19. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, sono disciplinati dai rispettivi ordinamenti, tra gli altri: (art. 3, co. 1)
  20. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, sono disciplinati dai rispettivi ordinamenti, tra gli altri: (art. 3, co. 1)
  21. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, tra gli altri, il rapporto di impiego dei professori e ricercatori universitari è disciplinato: (art. 3, co. 2 )
  22. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, gli organi di governo: (art. 4, co. 1)
  23. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, gli organi di governo: (art. 4, co. 1)
  24. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, agli organi di governo: (art. 4, co. 1)
  25. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, agli organi di governo: (art. 4, co. 1)
  26. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, agli organi di governo: (art. 4, co. 1)
  27. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, agli organi di governo: (art. 4, co. 1)
  28. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, agli organi di governo: (art. 4, co. 1)
  29. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, agli organi di governo: (art. 4, co. 1)
  30. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, ai dirigenti spetta: (art. 4, co. 2)
  31. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, ai dirigenti spetta: (art. 4, co. 2)
  32. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, i dirigenti: (art. 4, co. 2)
  33. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le amministrazioni pubbliche, i cui organi di vertice non siano direttamente o indirettamente espressione di rappresentanza politica: (art. 4, co. 4)
  34. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, nell’ambito delle leggi e degli atti organizzativi previsti da detto decreto, le determinazioni per l’organizzazione degli uffici e le misure inerenti alla gestione dei rapporti di lavoro sono assunte: (art. 5, co. 2)
  35. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, gli organi preposti alla gestione: (art. 5, co. 2)
  36. In tema di organizzazione degli uffici, a norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, gli organismi di controllo interno: (art. 5, co. 3)
  37. In tema di organizzazione degli uffici, a norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, gli organismi di controllo interno: (art. 5, co. 3)
  38. In tema di organizzazione degli uffici, a norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, gli organismi di controllo interno: (art. 5, co. 3)
  39. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, nelle amministrazioni pubbliche la consistenza e la variazione delle dotazioni organiche: (art. 6, co. 1)
  40. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, nelle amministrazioni pubbliche l’organizzazione e la disciplina degli uffici, nonché la consistenza e la variazione delle dotazioni organiche: (art. 6, co. 1)
  41. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, nelle amministrazioni pubbliche l’organizzazione e la disciplina degli uffici: (art. 6, co. 1)
  42. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le amministrazioni pubbliche curano l’ottimale distribuzione delle risorse umane: (art. 6, co. 1)
  43. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, per la ridefinizione degli uffici e delle dotazioni organiche, tra l’altro: (art. 6, co. 3)
  44. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, per la ridefinizione degli uffici e delle dotazioni organiche, tra l’altro: (art. 6, co. 3)
  45. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ogni amministrazione procede alla ridefinizione degli uffici e delle dotazioni organiche: (art. 6, co. 3)
  46. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le variazioni delle dotazioni organiche già determinate: (art. 6, co. 4)
  47. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, per le amministrazioni dello Stato la programmazione triennale del fabbisogno del personale, al fine delle variazioni delle dotazioni organiche: (art. 6, co. 4)
  48. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le amministrazioni pubbliche che non provvedono agli adempimenti in materia di organizzazione e disciplina degli uffici e delle dotazioni organiche: (art. 6, co. 6)
  49. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le amministrazioni pubbliche garantiscono: (art. 7, co. 1)
  50. A norma del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le amministrazioni pubbliche garantiscono: (art. 7, co. 1)
Categorie
Fonte
Test ufficiale magistratura
Difficoltà
medio