Provincia di Avellino, 2 posti di Esperto amministrativo

Anteprima

Concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura, a tempo pieno ed indeterminato, di n.2 (due) posti - Area dei Funzionari e della Elevata Qualificazione - profilo professionale Istruttore direttivo Esperto amministrativo

Scheda

Località
Posti
2
Scadenza
Scaduto
Fonte
Tipo
Contratto

Bando e allegati

La Provincia di Avellino ha indetto il concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura, a tempo pieno ed indeterminato, di n.2 (due) posti - Area dei Funzionari e della Elevata Qualificazione - profilo professionale Istruttore direttivo Esperto amministrativo.

La candidatura  dovrà pervenire entro le ore 23.59 del ventesimo giorno successivo a quello di pubblicazione del presente bando sul Portale InPa ovvero entro il giorno 26/02/2024 alle ore 23.59.

I candidati dovranno effettuare il versamento del contributo di partecipazione del concorso mediante PagoPa (https://apavellino.soluzionipa.it/portal/servizi/pagamenti/nuovo_pagamento_online/32 ) avendo cura di indicare nel campo "causale", il profilo per cui si concorre (profilo "esperto amministrativo").

Il contributo di partecipazione al concorso, non rimborsabile, dovrà essere versato entro e non oltre  il termine di presentazione della domanda di partecipazione. Si raccomanda ai candidati, quindi, di concludere le operazioni di versamento del diritto di partecipazione al concorso e di compilazione della domanda di partecipazione entro il termine di scadenza.

L'importo del contributo di partecipazione è pari a euro 10,00

Ai sensi e per gli effetti della legge 241/1990 il responsabile del procedimento è la dott. ssa Carla Romei raggiungibile, per ogni utile informazione al numero 0825790240/232 .

Requisiti e titoli di studio

a) Diploma di laurea (DL) conseguito secondo gli ordinamenti didattici previgenti al D.M. 03/11/1999 n.509 in:
- Economia e Commercio;
- Giurisprudenza;
- titoli equipollenti ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.
ovvero
b) Laurea specialistica (LS) di durata quinquennale (3+2), ora denominata laurea magistrale (LM) ai sensi dell’art.3, comma1, lett. b) del D.M.270 22/10/2004 appartenenti alle classi:
- 64/S Scienze dell’economia;
- 84/S Scienze economico-aziendali;
- 22/S Giurisprudenza;
- LM-56 Scienze dell'economia;
- LM-77 Scienze economico-aziendali;
- LMG/01 Giurisprudenza;
- titoli equipollenti ai sensi delle vigenti disposizioni di legge

Prove d'esame

Preselezione 
Nell’eventualità in cui pervenga un numero di domande di partecipazione superiore a 100 per il profilo messo a concorso al fine di assicurare l’efficacia e la celerità della procedura selettiva, la prova scritta sarà proceduta da una prova preselettiva consistente nella somministrazione di quesiti a risposta multipla sulle materie oggetto della prova scritta.

La prova scritta può consistere nella redazione di un elaborato, ovvero in una serie di quesiti a risposta aperta.
La prova scritta, in modalità cartacea, verterà sulle seguenti materie:
Diritto amministrativo;
Ordinamento degli Enti Locali;
Contabilità degli Enti Locali;
Codice dei contratti pubblici;
Accesso civico e accesso civico generalizzato;
Diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
Principi e nozioni generali in materia di ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, con particolare riferimento alla disciplina del rapporto di lavoro;
Normativa in materia di anticorruzione e trasparenza;
Normativa privacy;
Codice di comportamento dei pubblici dipendenti e codice integrativo.
Alla prova scritta sarà assegnato un punteggio massimo di 30 punti e si intenderà superata se il candidato avrà raggiunto la votazione minima di 21/30.

La prova orale consiste in un colloquio interdisciplinare sulle materie oggetto della prova scritta. Nell’ambito della prova orale sarà accertata la conoscenza della lingua inglese e delle apparecchiature informatiche più diffuse. Di tale accertamento si terrà conto ai fini della determinazione del voto relativo alla prova orale. Sono ammessi alla prova orale i candidati che abbiano superato la prova scritta con la votazione minima di 21/30. Alla prova orale sarà assegnato un punteggio massimo di 30 punti e si intenderà superata se il candidato avrà raggiunto la votazione minima di 21/30. 

Dove va spedita la domanda

https://www.inpa.gov.it/bandi-e-avvisi/dettaglio-bando-avviso/?concorso_id=92d239ccbe1f4ee488dea3b479d9e861

Contatta l'ente

Responsabile del procedimento: info@pec.provincia.avellino.it – 0825 790240. www.provincia.avellino.it

Categorie correlate

Commenti