Sert - Servizi per le tossicodipendenze

Acronimo di Servizi per le Tossicodipendenze il SerT è un servzio pubblico del Sistema Sanitario Nazionale dedicato alla cura, alla prevenzione alla riabilitazione delle persone che hannoproblemi derivanti dall’abuso di sostanze psicoattive (droghe e alcool) in grado di generare dipendenza.

I Ser.T dipendono in maniera diretta dalla Regione e dispongono di una propria pianta organica che periodicamente la Regione stessa definisce. All’interno del Ser.T operano vari tipi di professionisti qualificati e specializzati nella dipendenza da sostanze psicoattive: medici, infermieri professionali, educatori professionali, assistenti sociali e psicologi.

I servizi al cittadino erogati dai Ser.T sono gratuiti e garantiscono l’anonimato, fermo restando la obbligatorietà da parte del paziente nel fornire i propri dati anagrafici alla struttura.

I servizi erogati dal Ser.T sono mirati a fornire primo sostegno e orientamento ai tossicodipendenti e alle proprie famiglie dal punto di vista medico-infermieristico ma anche attraverso campagne di informazione e prevenzione. Sono soprattutto le fasce più giovani di popolazione ad essere interessate da interventi mirati da parte dei Ser.T. Le strutture nello specifico accertano lo stato di salute psicofisica del soggetto arrivando alla definizione di programmi terapeutici individuali che possono essere effettuati o nel Ser.T stesso o in altre strutture convenzionate come i centri di recupero. In questo modello assistenziale viene tenuto in fortissima considerazione il monitoraggio continuo del paziente: essendo molto frequenti le ricadute, gli stessi pazienti vengono sottoposti costantemente ad analisi di vario tipo ( sangue, urine, capelli) al fine di accertare la cessazione nell’assunzione di sostanze stupefacenti. La verifica periodica dell’andamento della terapia prende in considerazione in maniera sinergica tutti gli aspetti che riguardano il paziente quello clinico, quello psicologico e quello sociale.

I Ser.T operano nel rispetto dei criteri fissati dai livelli essenziali di assistenza (LEA) assicurando la disponibilità dei principali trattamenti relativi alla cura e riabilitazione dall’uso di sostanze, garantendo, compatibilmente con le risorse economiche a loro disposizione, la libertà di scelta del cittadino e della sua famiglia ad attuare i programmi terapeutico-riabilitativi presso qualunque struttura autorizzata in tutto il territorio nazionale.

I Ser.T, in accordo con il paziente e con il proprio nucleo familiare, anche mediante l'utilizzo di altri servizi specialistici, pubblici e privati accreditati o autorizzati, si occupano della prevenzione e della cura di tutte le patologie correlate alla dipendenza da sostanze. Le prestazioni vengono erogate individualmente o a piccoli gruppi nelle sedi operative, o, se necessario, a domicilio. Le prestazioni di prevenzione possono essere erogate anche mediante unità mobili sul territorio.

I Ser.T, fatte salve le ulteriori funzioni eventualmente loro attribuite dalle Regioni da cui dipendono in maniera diretta, si occupano di: garantire accoglienza, diagnosi e presa in carico del paziente; predisporre, per ogni singolo utente, un programma terapeutico - riabilitativo con valutazione diagnostica multidisciplinare iniziale e monitoraggio periodico delle variazioni dello stato di salute, in relazione ai risultati degli interventi effettuati, in termini di uso di sostanze, di qualita' della vita, di abilita' e capacita' psico-sociali, di comparsa delle principali patologie correlate sulla cartella individuale del soggetto; effettuare terapie farmacologiche specifiche, sostitutive, sintomatiche e antagonistiche, compreso il monitoraggio clinico e laboratoristico, verificando l'opportunita' di tali interventi e mantenendo contemporaneamente l'obiettivo del superamento dello stato di dipendenza anche dai farmaci sostitutivi. Nei casi in cui e' prescritta una terapia farmacologica, accanto agli opportuni controlli sono previsti supporti relazionali intensi (colloqui almeno settimanali, gruppi di discussione e di informazione, appoggi alle famiglie), che garantiscano un'attenzione costante alle condizioni psicofisiche del paziente mantenendo in vita la possibilita' di sviluppare piu' ampi percorsi di cambiamento.

Un ulteriore aspetto che i Ser.T considerano come pericoloso è l’emergere di quella che viene definita cronicità iatrogena, vale a dire quel fenomeno per il quale, alla dipendenza dalla sostanza psicoattiva si sostituisce la dipendenza alla cura che il medico ha adottato per il paziente stesso. Per evitare o limitare l’insorgere di questa cronicità i Ser.T in collaborazione con gli enti accreditati esercitano: attività di osservazione, diagnosi e cura intensiva di disintossicazione, con modalita' residenziale (ospedali, comunita', centri crisi), semiresidenziale o ambulatoriale; attivita' riabilitative articolate in centri diurni, semiresidenziali, comunita' residenziali; attivita' di reinserimento lavorativo e psico-sociale, post riabilitative, finalizzate a prevenire le recidive; nei casi in cui la cronicizzazione venga ritenuta inevitabile deve risultare dalla cartella individuale un dettagliato resoconto delle ragioni cliniche e dei tentativi effettuati per ridurre la dose di metadone; svolgere attivita' di "counseling" e psicoterapia, di psicodiagnosi, e nel complesso di sostegno psicologico; svolgere attivita' di orientamento e di sostegno in ambito sociale ed educativo; svolgere specifiche e strutturate attivita' per la prevenzione delle principali cause di morte e di inabilita' (malattie infettive, overdose, ete.); attivare specifici programmi destinati alle donne, anche in collaborazione con altri servizi specialistici, prevedendo, in particolare, interventi relativi a gravidanza, prostituzione, episodi di violenza; rilevare, sulla base delle indicazioni stabilite a livello nazionale e regionale, i dati statistici ed epidemiologici relativi alle attivita' e al territorio di competenza per fornirli all’Osservatorio Nazionale delle Tossicodipoendenze.

I Ser.T attuano inoltre per le persone in carico svariati interventi relativi alle infezioni da HIV e alle altre patologie correlate alla tossicodipendenza attraverso: individuazione dei comportamenti a rischio; informazione ed educazione sanitaria; visite mediche ed interventi diagnostici e terapeutici, in collaborazione con strutture specialistiche; test di laboratorio per l'HIV, previo consenso, e counseling; collaborazione e integrazione degli interventi con altri presidi a forte specializzazione.