Prova di preselezione

La prova di preselezione, in che consiste?
È prevista prima di tutto una prova di preselezione computer-based, unica per tutti i posti e le classi di concorso e per tutto il territorio nazionale. Ha lo scopo di accertare le capacità logiche, di comprensione del testo, delle competenze digitali e linguistiche in una delle lingue comunitarie a scelta del candidato: inglese, francese, tedesco e spagnolo. È una prova computer-based della durata di 50 minuti. Ogni candidato avrà a disposizione una postazione informatica alla quale accedere tramite un codice di identificazione personale fornito il giorno della prova. Consiste in 50 quesiti a risposta multipla con quattro opzioni di risposta. Sono 18 domande di logica, 18 di comprensione, 7 di competenze digitali, 7 relative alla lingua straniera prescelta.

Il risultato della prova di preselezione
Il punteggio è pari a 1 punto per ogni risposta corretta, 0 punti se la risposta non viene data, e -0.5 punti sottratti per ogni risposta errata. Il risultato della prova è immediatamente visualizzato sulla postazione del candidato (art.5, comma 5). E sono ammessi alla prova scritta i candidati che hanno conseguito un punteggio non inferiore a 35/50 (art.5, comma 6).

Quando si svolgerà la prova di preselezione
Il calendario, le sedi e le modalità di svolgimento della prova preselettiva saranno indicate mediante avviso pubblico sulla Gazzetta Ufficiale del 23 novembre 2012. Ma anche sul sito del  Ministero (www.istruzione.it) e sui siti internet degli Uffici scolastici regionali competenti a gestire la procedura. I candidati che non ricevono comunicazione di esclusione dal concorso devono presentarsi nel giorno, ora e luogo indicati nell’avviso, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità e del codice fiscale. In caso di mancata presentazione saranno esclusi dal concorso (art. 7, comma 7 e 8).