Come diventare vigile del fuoco volontario

I cittadini che vogliono arruolarsi come volontari devono inoltrare domanda al Comando provinciale di residenza o al Comando dei vigili del fuoco della provincia limitrofa, nel caso si desideri essere impiegati in questa provincia. Seguirà una visita medica preliminare al Comando Provinciale ed una successiva in una struttura convenzionata.  

Al termine degli esami e delle visite richieste la documentazione viene spedita al Ministero dell’interno, Dipartimento dei vigili del fuoco, soccorso pubblico e difesa civile. Con decreto ministeriale il candidato sarà nominato vigile volontario e parteciperà ad un corso di formazione della durata di 120 ore presso il Comando provinciale di appartenenza. Superato l’esame finale diventerà a tutti gli effetti vigile del fuoco volontario.

In sintesi:

  • presentare domanda come vigile del fuoco volontario al Comando provinciale di residenza o al Comando dei vigili del fuoco della provincia
  • accertare l’idoneità fisica attraverso visite mediche
  • inviare la documentazione (domanda + visite mediche) al Ministero dell’interno, Dipartimento dei vigili del fuoco, soccorso pubblico e difesa civile
  • attendere la nomina di volontario vigile del fuoco attraverso decreto ministeriale
  • partecipare ad un corso di formazione (120 ore)
  • sostenere un esame finale
  • superare l’esame