• Accedi • Iscriviti gratis
  • allievo carabiniere

    Con l’emanazione della cosiddetta Legge Martino (L. 226/2004), a decorrere dal 1° gennaio 2006 e fino al 31 dicembre 2020, l’ingresso nell’Arma come allievo carabiniere è riservato ai volontari in ferma prefissata (VFP) di un anno (VFP1) o in rafferma annuale, in servizio o in congedo, così come previsto dall’art. 16 L. 226/2004. Superato il concorso pubblico riservato ai volontari nell’esercito si entrerà in una graduatoria. I vincitori dopo un periodo di formazione e tirocinio prenderanno servizio in reparto. I posti messi annualmente a concorso sono determinati sulla base di una programmazione quinquennale scorrevole predisposta annualmente da ciascuna delle amministrazioni interessate e trasmessa entro il 30 settembre al Ministero della difesa.

    L’iter può essere così semplificato:

    • prestare un anno come volontario nelle forze armate: esercito, marina, aeronautica
    • partecipare al concorso pubblico per allievo carabiniere destinato ai VFP e VFP1
    • superare le prove scritte, orali e l’idoneità fisica
    • i vincitori parteciperanno ad un corso al termine del quale saranno inseriti in reparto col ruolo di allievo carabiniere