• Accedi • Iscriviti gratis
  • La psicologia per l’operatore socio sanitario

    Tra le materie che un operatore socio sanitario deve studiare c’è la psicologia. Conoscere come funziona l’animo umano, le emozioni e le inclinazioni di ogni persona consentono di svolgere meglio questo lavoro. Che nel caso di OSS è basato soprattutto sull’empatia e le relazioni. Entrare immediatamente in sintonia col paziente, capire le sue esigenze e il suo stress, è d’aiuto. 

    Per prepararsi alla professione di Operatore Socio-Sanitario è indispensabile studiare elementi di psicologia sociale, nozioni di rapporto supportivo e apprendere quali sono le tecniche capaci di migliorare la comunicazione delle persone coinvolte e l’empatia.

    L’OSS è a rischio burnout: così viene infatti definito uno stato di esaurimento psichico tipico di chi lavora a contatto con gli altri, specialmente in ruoli delicati, come ad esempio medici, assistenti sociali, infermieri, psicologi, educatori, ecc.