Cosa va allegato alla domanda di partecipazione?

Tutti i concorsi pubblici si basano sul principio dell'autocertificazione. Titoli e generalità del candidato sono infatti autocertificati e non è previsto l'invio di nessuna copia autenticata con bollo, ma di semplici dichiarazioni sostitutive.

Nel caso il candidato dichiari il falso incorre in sanzioni penalmente perseguibili come disposto dall'articolo 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, in materia di documentazione amministrativa.