Requisiti richiesti

Il bando pubblico elenca i requisiti richiesti per la figura professione di istruttore o collaboratore amministrativo. Va sempre letto con attenzione ed è buona norma conservarne anche una copia, perché il bando è l’unica fonte ufficiale di riferimento di un concorso. Qualsiasi procedura, modalità e svolgimento delle prove sono contenute nel bando, e fa fede in caso di ricorsi.

Se si tratta di Istruttore amministrativo o Collaboratore amministrativo - Categoria C1, i requisiti richiesti, in generale, sono:
• cittadinanza italiana (tale requisito non è richiesto per i soggetti appartenenti agli altri Paesi dell'Unione Europea)
• età non inferiore ai 18 anni
• pieno godimento dei diritti politici
• diploma di scuola media superiore di durata quinquennale
• inesistenza di condanne penali o procedimenti penali in corso
• non essere stati destituiti o dispensati o dichiarati decaduti
• idoneità fisica all'impiego

Alcuni concorsi richiedono anche il possesso della patente di categoria B oppure una precedente esperienza lavorativa di 2 o 3 anni. Se la categoria passa da C1 a D, tra i titoli di studio posseduti è richiesto il diploma di laurea, in genere in Economia e Commercio o equipollente, ma anche in questo caso il bando elenca nello specifico la tipologia di laurea necessaria. Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine previsto per presentare la domanda di partecipazione. In caso contrario, sarà causa di esclusione dal concorso.