Preparazione : Criteri e domande prova orale

Criteri e domande prova orale del concorso per collaboratore professionale – assistente sociale
ASL4 Sistema Sanitario Regione Liguria

DOMANDE DI ORGANIZZAZIONE
1. L’organizzazione del dipartimento di salute mentale e dipendenze 

2. Le strutture residenziali per pazienti affetti da disturbi psichiatrici 

3. I beneficiari del contributo di solidarietà per la residenzialità e semiresidenzialità 

4. I servizi territoriali per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle dipendenze da 
sostanze 

5. I servizi territoriali per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle persone con 
dipendenza da alcool 

6. I servizi territoriali per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle persone con 
dipendenza da gioco d’azzardo 

7. Il programma di recupero delle persone tossicodipendenti nei casi di affidamento in prova al 
servizio sociale in casi particolari (ex art. 94 TU 309/90) 

8. Il programma di recupero delle persone alcooldipendenti nei casi di affidamento in prova al 
servizio sociale in casi particolari (ex art. 94 TU 309/90) 

9. Anziani fragili non autosufficienti e servizi domiciliari 

10. Che cosa si intende per cure palliative domiciliari 

11. L’offerta delle cure domiciliari 

12. Significato di Long term care e aree di pertinenza 

13. Quali misure si collocano nell’ambito del Long Term Care 

14. Cosa si intende per dimissioni protette 

15. I tirocini di orientamento, formazione e inserimento/reinserimento finalizzati all’inclusione 
sociale, all’autonomia delle persone e alla riabilitazione 

16. Le modalità di attivazione dei tirocini di orientamento, formazione e 
inserimento/reinserimento finalizzati all’inclusione sociale, all’autonomia delle persone e 
alla riabilitazione 

17. Ruolo dei diversi soggetti nell'attivazione dei tirocini di orientamento, formazione e 
inserimento/reinserimento finalizzati all’inclusione sociale, all’autonomia delle persone e 
alla riabilitazione 

18. Finalità del servizio consultorio 

19. Normativa sull'interruzione di gravidanza 

20. L'interruzione di gravidanza nelle situazioni di minori 

21. La decadenza e la sospensione della responsabilità genitoriale 

22. I soggetti tenuti per legge a segnalare all'Autorità Giudiziaria situazioni di rischio/grave 
pregiudizio e i contenuti della segnalazione 

23. L’Unità di Valutazione Multidimensionale: definizione ed obiettivi 

24. Le équipe distrettuali integrate sociosanitarie 

25. Le aree ad elevata integrazione sociosanitaria 

26. Strumenti e misure dell’integrazione sociosanitaria nella Regione Liguria 

27. Che cosa si intende con integrazione sociosanitaria e quali sono le aree interessate 

28. Linee di sviluppo dell'integrazione sociosanitaria nella Regione Liguria 

29. L’approccio alle persone fragili in condizioni di criticità 

30. Definizione e descrizione dei progetti di co-housing e di progetti di sostegno all’abitare 

31. La valutazione della disabilità nelle Commissioni medico legali per l'accertamento 
dell'invalidità civile 

32. La valutazione dell'Handicap nelle Commissioni medico legali per l'accertamento 
dell'invalidità civile 

33. Che cosa si intende con handicap ai sensi della Legge 104/92 

34. Che cosa si intende con disabilità ai sensi della legge 68/99 

35. Definizione e differenza tra invalidità civile e disabilità 

36. La rete regionale di aiuto e sostegno per la prevenzione ed il contrasto della violenza nei 
confronti di donne minori e fasce deboli 

37. I servizi AA.SS.LL della Regione Liguria per la prevenzione ed il contrasto della violenza 
nei confronti di donne minori e fasce deboli 

38. Strumenti di tutela giuridica e sportello di prossimità 

39. Autorizzazione ed accreditamento istituzionale delle strutture sanitarie e sociosanitarie 

40. Funzioni dell’Azienda ligure sanitaria della Regione Liguria (A.LI.SA.) 

41. Funzioni del distretto socio sanitario 

42. L'organizzazione dipartimentale nelle Aziende sociosanitarie liguri 

43. Organi e funzioni delle Azienda sociosanitarie liguri 


DOMANDE DI SERVIZIO SOCIALE
1. Descrizione delle fasi del processo di aiuto 

2. Finalità e caratteristiche del Segretariato Sociale 

3. Segreto professionale e segreto d’ufficio 

4. I tre mandati dell’assistente sociale 

5. La responsabilità dell'assistente sociale nei confronti della società 

6. Significato e caratteristiche del lavoro di rete 

7. La cartella sociale: finalità ed elementi che deve contenere 

8. La documentazione di servizio sociale: finalità e descrizione dei documenti che 
produce l’Assistente sociale 

9. La relazione scritta: descrizione della struttura 

10. Scopi ed obiettivi del colloquio nel Servizio Sociale 

11. La valutazione iniziale nel processo metodologico 

12. La documentazione nel servizio sociale: differenza tra relazione e report 

13. Il lavoro multidisciplinare, d’équipe e le principali caratteristiche 

14. La funzione di aiuto e controllo dell’assistente sociale 

15. Tecniche ed atteggiamenti professionali che favoriscono un positivo sviluppo della 
comunicazione 

16. Il contratto nel servizio sociale 

17. La presa in carico e la responsabilità professionale 

18. Il significato di risorsa nel servizio sociale 

19. Le segnalazioni nel lavoro sociale 

20. Definizione e caratteristiche del lavoro di gruppo 

21. Definizione e caratteristiche del lavoro di servizio sociale di comunità 

22. Il progetto nel processo di aiuto 

23. Caratteristiche e contenuti metodologiche della riunione e del verbale 

24. L’applicazione del principio dell’autodeterminazione nel servizio sociale 

25. Breve descrizione dei principi operativi del servizio sociale 

26. I sistema di valori del servizio sociale 

27. L’applicazione del principio dell’accettazione nel servizio sociale 

28. La promozione dell’autodeterminazione 

29. La tridimensionalità del lavoro sociale 

30. Il lavoro di gruppo con gli utenti 

31. Il metodo nel servizio sociale 

32. Caratteristiche della valutazione nel processo di aiuto 

33. Finalità della valutazione nel processo di aiuto 

34. Elementi che facilitano la comunicazione con l'utente 

35. La documentazione del colloquio di servizio sociale 

36. La valutazione partecipata nel servizio sociale 

37. I rapporti con i colleghi ed altri professionisti ai sensi del codice deontologico 

38. Soggetti ed obiettivi del processo di aiuto 

39. I principali modelli del servizio sociale 

40. La relazione nel rapporto con l'utente e gli elementi della comunicazione 

41. La responsabilità dell'assistente sociale nei confronti della professione 

42. La responsabilità dell'assistente sociale nei confronti dell'organizzazione di lavoro 

43. Le principali tecniche di intervento del colloquio

CRITERI DI VALUTAZIONE
 Prova orale MAX pt. 20 – minino per l’idoneità pt 14 .

Capacità espositiva, di sintesi ed appropriatezza sia della lingua italiana, che della lingua professionale Max. 5 pt.
Insufficiente: capacità espositiva scarsa; utilizzo termini tecnici non pertinenti/confuso/incerto ed improprio (0 – 3,49)
Sufficiente/Discreto: capacità espositiva complessivamente appropriata utilizzo termini tecnici complessivamente pertinenti/a tratti incerti (3,50 – 4,49)
Buono/Ottimo: capacità espositiva appropriata; utilizzo termini tecnici pertinenti (4,50 - 5) .

Conoscenza dei contenuti Max. 8 pt.
Insufficiente – formula solo accenni parziali di trattazione/risposta accettabile solo in minima parte dell’argomento proposto/fuori tema (0-5,99)
Sufficiente/Discreto – risposta complessivamente corretta, seppur argomentazioni generali/a tratti imprecisi/parziali (6-6,99)
Buono/Ottimo – risposta completa, ampia ed articolata, con citazione di fonti e presentazioni di valide argomentazioni (7-8) .

Capacità di organizzazione, di argomentazione Max. 7 pt.
Insufficiente: capacità di organizzazione/argomentazione insufficiente/assente (0 – 4,49)
Sufficiente/Discreto: sufficiente/discreta la organizzazione/argomentazione (4,50-5,99)
Buono/Ottimo: buona/ottima la organizzazione/argomentazione (6 – 7) .