• Accedi • Iscriviti gratis
  • Di cosa si occupa lo psicologo

    Lo psicologo si occupa di promuovere il benessere psicologico dell’individuo, del gruppo e della comunità. Lavora per migliorare la capacità delle persone di capirsi, amarsi e relazionarsi. Lo psicologo entra in tutti quei contesti in cui sia necessaria la sua presenza: nei casi in cui il paziente non è in grado, da solo, di riuscire a superare particolari momenti di crisi; in casi di lutti, malattie, forme depressive, disturbi ossessivo-convulsivi, etc. Lo psicologo si occupa anche dei minori ed è tenuto a redigere perizie in casi di abusi su minori qualora il magistrato disponga in tal senso.

    Negli ultimi tempi, con l’ingresso di diverse scuole di pensiero, sono nati psicologi che applicano diverse metodologie di cura. Ci sono psicologi Junghiani, che seguono lo psicologo detto ‘dell’anima’; psicologi Freudiani, dal padre della psicoanalisi; psicologi cognitivo comportamentali; e molte altre scuole di pensiero. Il loro principale compito è garantire che lo stato di salute, emotivo e mentale, del proprio paziente possa ristabilirsi fino a consentirgli di vivere una vita piena e soddisfacente.

    Ci si rivolge ad uno psicologo per risolvere problemi di disturbo alimentare, comportamentale, per superare fobie, ansie, fallimenti, insicurezze patologiche. Lo psicologo aiuta il paziente a riprendersi la vita e a superare le proprie insicurezze. Diverso è il caso di malattie mentali quali le pazzie. Queste sono di competenza della psichiatria. Solo i medici possono prescrivere farmaci. Cosa che non possono invece fare gli psicologi, tranne non siano anche psicoterapeuti con laurea in medicina e chirurgia.