Come si diventa psicologo

Per diventare psicologo occorre la Laurea in Psicologia. Fare un tirocinio post laurea di un anno in una struttura abilitante e superare l’esame di Stato. Ottenuta l’abilitazione, per esercitare la professione bisogna iscriversi presso l’Ordine degli Psicologi della propria regione.

L’ordine presenta due distinti sezioni: la sezione A e la sezione B. Con la laurea triennale si può esercitare la professione di dottore in tecniche psicologiche e iscriversi nella sezione B, previo tirocinio di un anno e abilitazione. Per esercitare la professione di psicologo occorre anche la laurea magistrale, ex specialistica. Altri 2 anni di studio, corredati sempre da un anno di tirocinio e abilitazione. In questo caso, gli psicologi potranno iscriversi nella sezione A dell’albo.

Per essere iscritti all'albo degli psicologiè necessario:
• essere cittadino italiano o cittadino di uno Stato membro della CEE o di uno Stato con cui esiste trattamento di reciprocità;
• non avere riportato condanne penali passate in giudicato per delitti che comportino l'interdizione dalla professione;
• essere in possesso della abilitazione all'esercizio della professione;
• avere la residenza in Italia o, per cittadini italiani residenti all'estero, dimostrare di risiedere all'estero al servizio, in qualità di psicologi, di enti o imprese nazionali che operino fuori del territorio dello Stato.