Chi è il professore

Ci sono diversi professori a seconda della classe d'insegnamento in cui hanno ottenuto l’abilitazione. Abbiamo così professori d'italiano, professori di matematica, di inglese, di scienze, d'arte... professori delle scuole materne, secondarie di primo grado e di secondo grado. Ma non finisce qui, all'università abbiamo altri professori, appunto i professori universitari, che possono essere di prima o di seconda fascia. Anche i ricercatori a tempo determinato sono professori, il titolo a loro attribuito è di professore aggregato.

Il professore è il soggetto abilitato all'insegnamento. Può esercitare la professione in scuole pubbliche o private; nelle università statali o meno; e nelle altre strutture dedicate all'insegnamento. Professore è anche l'insegnante di musica. Il titolo si riferisce tanto agli insegnanti di ruolo che a tempo determinato. Non c'è alcuna distinzione. Chi intraprende questo tipo di carriera deve sapere fin da subito che i tempi di inserimento e il percorso di studi sono lunghi. Richiede la laurea e, in passato, l'abilitazione in una scuola d'insegnamento (SICSI o SSIS) che durava 2 anni. Con le SSIS si entrava in prima fascia nelle graduatorie a esaurimento. Dalle quali si veniva chiamati per incarichi annuali fino a quando non si passava di ruolo. Oggi le scuole di abilitazione sono state sostituite dal Tirocinio Formativo Attivo (TFA): è un corso abilitante istituito dalle università