Come si diventa magistrato

La nomina a magistrato avviene per concorso pubblico. Tuttavia la legge sull’ordinamento giudiziario può ammettere la nomina, anche elettiva, di magistrati onorari per tutte le funzioni attribuite a giudici singoli (art. 106 cost.). Di regola ogni anno viene bandito il concorso in Magistratura, in relazione ai posti vacanti e a quelli che si renderanno vacanti nel quadriennio successivo, per i quali può essere attivata la procedura di reclutamento.

Esistono diverse tipologie di giudice e/o magistrato:
• giudice amministrativo, competente in materie e controversie di natura amministrativa
• giudice di pace, detto “non togato”, si tratta di un magistrato onorario chiamato a giudicare cause minori sia in sede civile che penale; ha preso il posto del giudice conciliatore ed è entrato in vigore effettivamente il 1º maggio 1995
• pubblico ministero, responsabile dell’esercizio dell’azione penale
• giudice per le indagini preliminari, che esercita una funzione di garanzia, di controllo e di decisione nelle indagini preliminari