Bandi per assegni di ricerca

Le università e gli enti possono bandire concorsi per assegni di ricerca. Si tratta di progetti di ricerca finanziati dalle università o anche da privati su determinati argomenti di interesse scientifico. Sono rivolti a dottori di ricerca, ma anche a chi non è in possesso del titolo e ha un’esperienza scientifica documentata oltre la laurea. L’assegno ha una durata limitata nel tempo, di regola non inferiore ad un anno e superiore a 4 anni.

Ci sono diverse tipologie di assegni di ricerca:
• post dottorali
• senior
• professionalizzanti

Requisiti di partecipazione
La selezione è per pubblico concorso. Ogni bando allegherà anche il progetto di ricerca e il piano di formazione. Un’apposita Commissione valuterà il candidato sulla base dei requisiti in possesso, dei titoli e delle pubblicazioni; spesso è previsto anche un colloquio orale, volto ad accertare l’idoneità allo svolgimento del programma di ricerca. Alla conclusione dell’attività, il titolare dell’assegno dovrà presentare al Consiglio della struttura una dettagliata relazione finale sull’attività svolta, i risultati conseguiti e la produzione scientifica, accompagnata dal parere del tutor.

I requisiti previsti sono:
• Laurea (vecchio ordinamento) o di laurea specialistica/magistrale (nuovo ordinamento) nelle materie previste dal bando
• dottore di ricerca in una materia affine agli argomenti del bando

Non sono indicati limiti di età e di cittadinanza. L’importante è non aver riportato condanne penali e possedere i titoli accademici. In caso di candidati stranieri, questi allegheranno alla domanda una traduzione in italiano del titolo di studio estero, corredata da autodichiarazione relativa alla conformità all’originale della traduzione stessa.

Link bandi concorsi per Assegni di ricerca
Su ConcorsiPubblici.com sono pubblicati tutti i bandi di concorso per Assegni di ricerca promossi dalle università italiane e sul sito del Miur: http://www.concorsipubblici.com/fonte/miur-bandi-assegni-di-ricerca.htm