Tracce prova pratica

 Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

Concorso pubblico per titoli ed esami dio O.S.S.

Prova pratica  1

Domanda aperta n. 1     La complicanza di maggiore gravità e più frequente cui può andare incontro la persona durante il pasto è rappresentata dall’ab ingestis. Il candidato elenchi le principali azioni che adotta per prevenire tale rischio in autonomia e in assenza di indicazioni specifiche dell’équipe assistenziale.

Domanda aperta n. 2    La preparazione dei vari dispositivi medico – chirurgici  da sottoporre a processo di sterilizzazione mediante vapore sotto pressione rappresenta un principale compito dell’Operatore Socio Sanitario. Il candidato elenchi i processi preliminari cui sottoporre il sopra indicato materiale.

Prova pratica  2

Domanda aperta n. 1    Assistenza di base ad una persona emiplegica. Il candidato indichi come di norma si posiziona rispetto alla persona assistita e ne indichi le motivazioni scientifiche.

Domanda aperta n. 2     Facendo riferimento al lavoro quotidiano in ambiente socio – sanitario, il candidato indichi una procedura di base in cui è necessario usare un detergente e una procedura in cui è necessario usare un disinfettante.

Prova pratica 3

Domanda aperta n. 1     La fase di defervescenza di un rialzo sostanziale della temperatura corporea può avvenire per crisi o per lisi. Il candidato elenchi sinteticamente le sostanziali azioni che adotta in autonomia durante la fase di defervescenza per lisi.

Domanda aperta n. 2     Assistenza al pasto di una persona non vedente, ma autonomo nei movimenti degli arti superiori. Il candidato indichi quali azioni fondamentali adotta nel preparare la persona al pasto.

------------------------------------------------------------------------------

 Azienda USL della Romagna       Servizio Sanitario Regionale Emilia-Romagna (Ravenna)

Prova pratica, per la predisposizione di una graduatoria da utilizzarsi per assunzioni a tempo determinato in qualità di Operatore Socio Sanitario

Prova N.1 

Domanda aperta n. 1   Il sig. Verdi di anni 84 ricoverato nell’U.O. di Medicina Interna per scompenso cardiaco suona il campanello e richiede di essere accompagnato in bagno per le cure igieniche e poi in poltrona per vedere il suo programma televisivo preferito. IL candidato descriva il trasferimento corretto dalla posizione supina a quella seduta in poltrona. 

Domanda aperta n. 2    In data 8 marzo nella sala operatoria di chirurgia sono programmati tre interventi. Il candidato descriva la procedura corretta di sanificazione ambientale della sala operatoria da effettuare fra un intervento e l’altro. 

Prova N.2 

Domanda aperta n. 1      Il sig. Mario di anni 85 ricoverato in Degenza Chirurgica, sottoposto ad intervento chirurgico di resezione colica ed è in seconda giornata postoperatoria, lucido ed orientato non autosufficiente. Il candidato descriva la sequenza corretta nell’effettuare le cure igieniche totali in un soggetto non autosufficiente. 

Domanda aperta n. 2     In data 8 marzo nella sala operatoria di ortopedia-traumatologia vengono effettuati due interventi di traumatologia al termine dei quali viene effettuato il confezionamento dell’apparecchio gessato. Il candidato descriva la sanificazione ambientale da effettuare al termine della seduta operatoria.

Prova N.3 

Domanda aperta n. 1       La sig.ra Bianchi di 75 anni è ricoverata in Neurologia con diagnosi di Ictus cerebrale sinistro. La paziente è normopeso, presenta emiplegia a destra, difficoltà nell’eloquio, è confusa e disorientata ma appare tranquilla. E’ portatrice di catetere vescicale per controllo diuresi e catetere venoso periferico con infusione continua. La figlia suona il campanello per togliere la padella alla madre che ha evacuato. Il candidato descriva la procedura per l’igiene perineale, specificando materiale da utilizzare, tecnica e attività finali. 

Domanda aperta n. 2        In data 8 marzo nel blocco operatorio costituito da cinque sale di chirurgia generale sono programmate le sedute operatorie in tre sale. Il candidato descriva le attività che deve compiere l’Operatore Socio Sanitario prima dell’avvio delle sale operatorie.

(Criteri di valutazione: chiarezza espositiva, completezza e attinenza dell’argomento trattato, capacità di sintesi, appropriatezza del linguaggio utilizzato. )

------------------------------------------------------------------------------------

Azienda USL della Romagna       Servizio Sanitario Regionale Emilia-Romagna (Ravenna)

Concorso Pubblico, per titoli d’esami, a n. 5 posti di Operatore Socio Sanitario (O.S.S.) cat. B liv. ec. Super (BS) , prove pratiche, per le quali la Commissione ha individuato i seguenti criteri di valutazione:  domanda a risposta aperta - chiarezza espositiva, completezza e attinenza dell’argomento trattato, capacità di sintesi, appropriatezza del linguaggio utilizzato.

 Prova n.1

Domanda aperta n.1:   Il candidato descriva la sequenza per eseguire un bagno a letto ad un paziente totalmente dipendente operato di frattura di femore (presenza di due operatori). 

Domanda aperta n.2:  Il candidato descriva la tecnica per la pulizia giornaliera da eseguire a fine giornata all'interno di una camera operatoria.

Domanda aperta n.3   Il signor Rossi Mario, paziente totalmente dipendente, deve essere trasportato in radiologia. Il candidato illustri la procedura da applicare per lo spostamento da letto a barella per il relativo trasporto.

 Prova n.2

Domanda aperta n.1:   La signora Maria ricoverata in reparto di geriatria, presenta disfagia ai liquidi e necessita di aiuto durante l’assunzione dei pasti. Il candidato illustri l'assistenza e la tecnica da adottare. 

Domanda aperta n.2:  Il candidato illustri la sequenza per il trasferimento manuale di un paziente non collaborante dal letto alla carrozzina (due operatori). 

Domanda aperta n.3   Il candidato descriva la tecnica per eseguire il lavaggio e la preparazione del materiale destinato alla sterilizzazione.