• Accedi • Iscriviti gratis
  • Validità graduatorie concorso

    Graduatorie di concorso, proroga fino al 31 dicembre del 2016

    Buona notizia per i vincitori di concorso: l’efficacia delle graduatorie per assunzioni a tempo indeterminato, relative alle amministrazioni pubbliche soggette a limitazioni delle assunzioni, è prorogata fino al 31 dicembre 2016. È quanto stabilito dall’art. 4 della Legge 125/2013 contenente Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni. La normativa in vigore (D. Lgs. 165/2001 art. 35, comma 5-ter) indica un periodo di validità delle graduatorie pari a tre anni dalla data di pubblicazione, fatti salvi i periodi di vigenza inferiori previsti da leggi regionali. Con l’ingresso del nuovo dettato è stato di fatto prorogata la validità delle graduatorie fino al 31 dicembre 2016.

    I contratti conclusi in violazione delle norme dell’articolo citato sono pertanto considerati nulli (comma 5 quater) e il dirigente che li ha stipulati risponde di responsabilità erariale e dirigenziale. Le amministrazioni dello Stato che intendono avviare nuove procedure concorsuali, ai sensi dell'articolo 35, comma 4, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni, devono verificare: a) l’avvenuta immissione in servizio, nella stessa amministrazione, di tutti i vincitori collocati nelle proprie graduatorie vigenti di concorsi pubblici per assunzioni a tempo indeterminato per qualsiasi qualifica, salve comprovate non temporanee necessità organizzative adeguatamente motivate; b) dell’assenza, nella stessa amministrazione, di idonei collocati nelle proprie graduatorie vigenti e approvate a partire dal 1º gennaio 2007, relative alle professionalità necessarie anche secondo un criterio di equivalenza.

    Fonte: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2013/10/30/13A08778/sg