Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco , 350 posti di vigile del fuoco

Anteprima

Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile - Concorso pubblico, per titoli ed esami, a 350 posti nella qualifica di vigile del fuoco del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Scheda

Occupazione
Località
Posti
350
Scadenza
Scaduto
Fonte
Tipo

Bando e allegati

Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile - Concorso pubblico,  per titoli ed esami, a 350 posti nella qualifica di vigile del fuoco del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata utilizzando la procedura informatica disponibile all’indirizzo https://concorsionline.vigilfuoco.it, seguendo le istruzioni ivi specificate, dal 21 giugno 2024 e fino al 20 luglio 2024.

Requisiti e titoli di studio

Per l’ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana;
b) godimento dei diritti politici;
c) età non superiore agli anni 26. Il limite di età è fissato in 37 anni per il personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, iscritto da almeno un anno negli appositi elenchi, tale limite è, altresì, elevato per coloro che abbiano prestato servizio militare, ai sensi dell’art. 2049 del decreto legislativo 15 marzo
2010, n. 66 recante “Codice dell’ordinamento militare”, di un periodo pari all’effettivo servizio prestato, comunque non superiore ai 3 anni;
d) possesso dei requisiti psico-fisici ed attitudinali di cui al decreto del Ministro dell’Interno 4 novembre 2019, n. 166 e successive modificazioni;
e) possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado;
f) possesso delle qualità morali e di condotta di cui all’articolo 26 della legge 1° febbraio 1989, n. 53 nonché all’articolo 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Titoli di studio richiesti

Prove d'esame

  • Le prove d’esame sono subordinate allo svolgimento di una prova preselettiva. La prova preselettiva consiste nella risoluzione di quesiti a risposta multipla sulle seguenti materie: storia d’Italia dal 1861 ad oggi; elementi di chimica e fisica; quesiti di tipo logico-deduttivo e analitico, volti a esplorare le capacità intellettive e di ragionamento; di quesiti finalizzati ad accertare la conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e della lingua inglese. Nell’ambito della prova preselettiva, i quesiti sono raggruppati ed ordinati secondo le quattro tipologie di cui al primo periodo.
  • Le prove d’esame sono costituite da tre prove motorio-attitudinali, ciascuna delle quali può essere composta da più moduli, la cui tipologia e modalità di svolgimento sono indicate nell’allegato A e sono seguite dalla valutazione dei titoli, di cui all’allegato B. 

Dove va spedita la domanda

  • La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata utilizzando la procedura informatica disponibile all’indirizzo https://concorsionline.vigilfuoco.it, seguendo le istruzioni ivi specificate, dal 21 giugno 2024 e fino al 20 luglio 2024.
  • https://www.inpa.gov.it/bandi-e-avvisi/dettaglio-bando-avviso/?concorso_id=570c61401308484d8a8e451c0fd12b2d

Contatta l'ente

https://www.vigilfuoco.it/

Categorie correlate

Valuta la tua preparazione al concorso con i seguenti QUIZ online GRATUITI. Risposte esatte al termine del test.

Commenti