Ministero della Giustizia, 142 posti di assistente tecnico


In attuazione al decreto del 25 novembre 2020 del direttore generale è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, speciale concorsi, n. 98 del 18 dicembre 2020 il bando per 142 posti di assistente tecnico nel Ministero della Giustizia - Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

I posti a concorso sono così ripartiti:

  • n. 40 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Edile (codice concorso TE01)
  • n. 32 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Elettronica (codice concorso TE02)
  • n. 32 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Elettrotecnica (codice concorso TE03)
  • n. 32 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Meccanica (codice concorso TM04)
  • n. 6 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Agraria (codice concorso TA05)


Chi è l’assistente tecnico
Si tratta di una figura professionale con conoscenze tecniche e teorico-pratiche nel campo edile, industriale, marittimo agrario. È capace di riparare prodotti, impianti. Di eseguire prove di valutazione sugli interventi effettuati, di individuare e correggere difetti di un prodotto finito.

>> ricevi notifiche per tutti i concorsi ministero della Giustizia <<
clicca sul bottone avvisami, cosi riceve solo i concorsi di tuo interesse, dopo esserti registrato gratuitamente.

 

Requisiti di accesso

  • Cittadinanza italiana, salvo equiparazioni di legge
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Diploma di istruzione secondaria di secondo grado
  • Abilitazione all’esercizio della professione nella specializzazione per cui si concorre
  • Idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni di assistente tecnico
  • Qualità morali e di condotta
  • Non possono partecipare al concorso coloro che siano stati destituiti o licenziati a seguito di procedimento disciplinare, o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero coloro che siano stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico


La domanda di partecipazione
L’invio della propria candidatura è telematica sul sito www.giustizia.it nella pagina dedicata ai concorsi, entro e non oltre il giorno 18 gennaio 2021.

Prove d’esame
Prova preselettiva eventuale, consiste in un questionario a risposta multipla composto da domande di carattere attitudinale finalizzate alla verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale, nonché domande sulle seguenti materie:

  • Elementi di ordinamento penitenziario ed organizzazione degli istituti e servizi dell’Amministrazione Penitenziaria
  • Nozioni di legislazione sociale e norme sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro e degli incendi


Prima prova scritta
, comune a tutte le specializzazioni, consiste in una serie di domande a risposta multipla sulle seguenti materie:

  • Elementi di Ordinamento penitenziario ed organizzazione degli istituti e servizi dell’Amministrazione Penitenziaria
  • Nozioni di legislazione sociale e norme sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro e degli incendi
  • Nozioni di diritto costituzionale e amministrativo con particolare riferimento al rapporto di pubblico impiego


Seconda prova scritta
, diversa per ogni specializzazione, consiste in una elaborazione di disegni, con eventuali computi metrici ed estimativi e relazione illustrativa su un tema di progettazione, in ambito penitenziario, nei limiti della competenza professionale relativa alla specializzazione per cui si concorre.

Prova orale sulle materie delle prove scritte e su tematiche legate alle “Normative tecniche principali per la disciplina degli impianti”; “Nozioni sulle norme che regolano l’appalto di opere pubbliche, con particolare riguardo alla metodologia dei rilievi e misurazioni delle opere e alla compilazione degli atti di contabilità”. E sulle seguenti materie per ogni specializzazione:

  • Codice TE01: a. Rilievi topografici e architettonici; metodi per rilievi di fabbricati e di terreni, rilievi planoaltimetrici per tracciamenti di campagna e formazione di piani quotati; b. Tecnologia ed uso dei materiali da costruzione.
  • Codice TE02: a. Progettazione, installazione, gestione e manutenzione di impianti tecnologici elettronici, con particolare riferimento a quelli di sicurezza e sorveglianza; b. Tecnologia ed uso dei materiali da costruzione per impianti elettronici.
  • Codice TE03: a. Progettazione, installazione, gestione e manutenzione di impianti tecnologici elettrici, con particolare riferimento a quelli di produzione, alimentazione e distribuzione forza motrice e illuminazione; b. Tecnologia ed uso dei materiali da costruzione per impianti elettrici.
  • Codice TM04: a. Progettazione, installazione, gestione e manutenzione di impianti tecnologici, con particolare riferimento a quelli termici, di condizionamento dell’aria, di scarico e di supervisione e controllo; b. Tecnologia ed uso dei materiali da costruzione per impianti meccanici, idrici e termici.
  • Codice TA05: a. Progettazione, installazione, gestione e manutenzione di impianti relativi alle produzioni animali e vegetali; b. Trasformazione dei prodotti

 

Quando si svolgeranno le prove d’esame
Secondo quanto riportato sul sito del Ministero della giustizia, le prove d’esame si svolgeranno a partire dal 16 febbraio 2021.

Link

Come prepararsi

 

E-book consigliati


Se desideri ricevere tutti i concorsi nel Ministero della Giustizia, registrati al nostro sito e clicca sul pulsante Avvisami. Riceverai notifiche sui concorsi in uscita. Solo concorsi attivi e solo quelli che ti interessano.