Concorso Inps, 1858 posti di consulente protezione sociale


Maxi concorso nell’Ente di previdenza sociale. Il bando è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, speciale concorsi ed esami, n. 78 del giorno 1° ottobre 2021. Si tratta di un’importante opportunità lavorativa presso uno degli enti pubblici statali più accreditati in Italia. Il concorso è rivolto a 1858  laureati che saranno inquadrati nel ruolo di consulente protezione sociale, area C, posizione economica C1. Il contratto proposto è a tempo indeterminato.

<<Guarda tutti i concorsi Inps>>

Quali sono i requisiti richiesti?

  • Cittadinanza italiana o in uno Stato membro dell’Ue, salvo equiparazioni di legge
  • Non essere stati destituiti, dispensati o licenziati da pubblico impiego
  • Non aver riportato condanne penali, ancorché non passate in giudicato, che impediscano la costituzione o la prosecuzione del rapporto di lavoro con la PA
  • Regolare posizione obblighi di leva, laddove previsti
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Idoneità fisica all’impiego
  • Laurea (vedi sotto)


Qual è il titolo di studio di accesso al concorso?
Possono partecipare tutti i candidati che oltre al possesso dei requisiti generali siano in possesso dei seguenti titoli di studio:

  • laurea magistrale/specialistica in finanza (LM-16 o 19/S), ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S), relazioni internazionali (LM52 o 60/S), scienze dell’economia (LM-56 o 64/S), scienze della politica (LM-62 o 70/S), scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63 o 71/S), scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76 o 83/S), scienze economicoaziendali (LM-77 o 84/S), scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81 o 88/S), scienze statistiche (LM-82), metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi 48/S), statistica demografica e sociale (90/S), statistica economica finanziaria ed attuariale (91/S), statistica per la ricerca sperimentale (92/S), scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83), servizio sociale e politiche sociali (LM-87), programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S), sociologia e ricerca sociale (LM-88), sociologia (89/S), metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali (49/S), studi europei (LM-90 o 99/S), giurisprudenza (LMG-01 o 22/S), teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S) ovvero diploma di laurea secondo il “vecchio ordinamento” corrispondente ad una delle predette lauree magistrali


Come presentare la domanda
La procedura è telematica, compilando il modulo disponibile alla pagina https://concorsi.inps.it mediante PIN INPS oppure SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) oppure CNS (Carta Nazionale dei Servizi) oppure CIE (Carta Identità Elettronica), entro e non oltre le ore 16 del giorno 2 novembre 2021. Dopo l’invio, la domanda va stampata, firmata e consegnata nel luogo e nel giorno stabilito per lo svolgimento della prima prova scritta o dell’eventuale preselezione, pena l’esclusione dal concorso.

Come si svolge la selezione

  • Preselezione eventuale, consistente in quesiti a risposta multipla di carattere psicoattitudinale, logica, lingua inglese, competenze informatiche, cultura generale.
  • Prima prova scritta, quesiti a risposta multipla sulle seguenti materie: bilancio e contabilità pubblica; pianificazione, programmazione e controllo e organizzazione e gestione aziendale; diritto amministrativo e costituzionale; diritto del lavoro e legislazione sociale.
  • Seconda prova scritta, quesiti a risposta multipla sulle seguenti materie: scienza delle finanze; economia del lavoro; elementi di economia politica; diritto civile; elementi di diritto penale.
  • Prova orale sulle materie oggetto delle prove scritte nonché inglese e informatica.

 

Link

Come prepararsi

Testi consigliati