Concorso per 120 commissari di Polizia di Stato

Polizia di stato concorso 120 commissari

È stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale di martedì 3 dicembre 2019 il bando di concorso per 120 commissari della Polizia di Stato.

Di questi, 24 posti sono riservati al personale interno mentre i restanti 96 sono rivolti ai civili cittadini italiani in possesso di determinati requisiti.

Il concorso scade il 2 dicembre 2020 e le domande vanno inoltrate unicamente online sul sito della Polizia di Stato.

La Polizia di Stato
È uno dei quattro corpi militari italiani addetto alla funzione di sicurezza e ordine pubblico sul nostro territorio. Dipende dal Dipartimento di Sicurezza e dal Ministero dell’interno. L’ingresso in Polizia avviene mediante concorso pubblico. Alcuni posti sono riservati ai volontari in ferma prefissata (VFP1 e VFP4).

Requisiti

  • Cittadinanza italiana
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Possesso delle qualità morali e di condotta
  • Età compresa fra i 18 anni e i 30 anni non compiuti, elevabile di 3 anni per l’effettivo servizio militare reso dal candidato
  • Idoneità psico-fisica
  • Laurea in Giurisprudenza, Scienza dell’economia, Scienze politiche o equipollenti


Come partecipare
La procedura è online e non sono ammesse altre modalità di invio. Bisognerà collegarsi al portale https://concorsionline.poliziadistato.it e cliccare sull’icona Concorso pubblico. Terminata la procedura il candidato riceverà sul proprio indirizzo di posta, lo stesso indicato in domanda, un’email di conferma. La domanda potrà essere inoltrata dalle ore  00.00 del 4 dicembre 2019 fino alle ore 23.59 del 2 gennaio 2020. Scaduto questo termine il sistema non accetterà più dati in entrata.

Prove d’esame
Il concorso prevede diverse prove d’esame, precedute da una preselezione con test d’ingresso se i partecipanti sono 50 volte superiori al numero dei posti messi a concorso, e comunque nel nostro caso non inferiori alle 3mila unità. Tutte le prove sono tese a valutare i candidati sotto diversi aspetti fisico, psicologico e culturale.

Le prove sono:

  • prova preselettiva, se disposta
  • accertamento dell'efficienza fisica
  • accertamenti psico-fisici
  • accertamento attitudinale
  • prove scritte
  • valutazione dei titoli dei candidati
  • prova orale


La prova preselettiva
Sono quesiti a risposta multipla sulle seguenti materie: diritto penale, diritto processuale penale, diritto civile, diritto costituzionale e diritto amministrativo.

Il giorno e il luogo dove si svolgeranno le preselezione saranno comunicati sul sito della Polizia di Stato il 3 gennaio 2010. Consulta i nostri quiz online concorsi Polizia di Stato e scarica il nostro manuale di diritto amministrativo per preparazioni perfette.

Le prove fisiche
I candidati sono sottoposti ad una serie di esercizi ginnici da superare in sequenza:

  • corsa di 1000mt - tempo max uomini 3’ e 55’’ e tempo max donne 4’ e 55"
  • salto in alto - uomini 1,20m e donne 1,00m - massimo tre tentativi
  • piegamenti sulle braccia - uomini n.15 e donne n. 10, tempo massimo 2 minuti senza interruzioni
  • Se non si dovesse superare anche uno di questi esercizi si sarà esclusi dal concorso per inidoneità fisica.


Gli accertamenti psico-fisici
I candidati sono sottoposti ad un esame clinico, a valutazione psichica e ad accertamenti strumentali e di laboratorio. Durante la visita si dovrà dovrà esibire, pena l’esclusione, i seguenti documenti sanitari:
certificato anamnestico
esame audiometrico tonale e ECG con visita cardiologica presso una struttura pubblica o accreditata
tutti gli esami ematochimici elencati nel bando

Gli accertamenti attitudinali
Si tratta di una serie di test, questionari e un colloquio per accertarsi che il candidato sia davvero in grado di svolgere il ruolo e le mansioni che gli verranno affidate. Viene valutato anche il suo bagaglio culturale, le precedenti esperienze lavorative e altri elementi tecnici di interesse.

Le prove scritte
Chi ha superato la fase degli accertamenti sarà ammesso alle prove scritte.
Sono previste due prove scritte e una prova orale sulle seguenti materie:
diritto costituzionale congiuntamente o disgiuntamente a diritto amministrativo, con eventuale riferimento alla legislazione speciale in materia di pubblica sicurezza
diritto penale congiuntamente o disgiuntamente a diritto processuale penale

come prepararsi all'esame
consulta la nostra guida online per polizia di stato
per la prova preselettiva, quiz di polizia di stato
apri una discussione presso il nostro forum

La prova orale

La prova orale è un colloquio sulle materie d’esame ma anche su argomenti quali diritto civile, diritto del lavoro, diritto della navigazione, ordinamento dell'amministrazione della pubblica sicurezza, nozioni di medicina legale, nozioni di diritto dell'Unione europea e di diritto internazionale. In questa sede sarà accertata la conoscenza della lingua straniera scelta dal candidato: inglese, francese, spagnolo e tedesco. Gli verrà chiesto di tradurre un testo senza vocabolario o di sostenere una conversazione in lingua. Saranno valutate anche le sue conoscenze delle apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse
 
Link

 

Questo concorso fa parte della gazzetta ufficiale n 95, se fossi interessato ad altri concorsi:
https://www.concorsipubblici.com/gazzetta-n95-del-03-12-2019.htm
oppure vuoi ricevere notifiche sui prossimi concorsi della Polizia di Stato, clicca sul bottone "avvisami", previa registrazione al sito web.