Concorsi pubblici 2021, ripartenza delle prove d'esame


Quando riprenderanno in presenza i concorsi?
Dal 3 maggio 2021 i concorsi riprenderanno in presenza nel rispetto delle linee guida del Comitato tecnico-scientifico

Ricordiamo che per contenere la diffusione del virus le prove d’esame, con le dovute eccezioni, erano state sospese, e molti maxi concorsi bloccati e rimandati ad un momento successivo. In particolare, il problema era sorto soprattutto per quelle procedure che mobilitavano uno spostamento massiccio di candidati da una regione ad un’altra (il concorso nelle scuole e quelli di Roma Capitale, ad esempio). Il Ministro Brunetta ha annunciato il parere favorevole del CTS, salvo diverse disposizioni, alla ripartenza dei concorsi.

Quali sono le novità del DL del 1° aprile 2021?

  • È prevista, in deroga, lo svolgimento di una sola prova scritta e una orale, con modalità decentrate per i concorsi pubblici
  • È prevista una prova orale facoltativa per i concorsi relativi al periodo dell’emergenza sanitaria e la possibilità a regime per le commissioni di suddividersi in sottocommissioni
  • È consentito lo svolgimento della prova scritta del concorso per magistrato ordinario (indetto con decreto del 29 ottobre 2019) anche in deroga alle disposizioni vigenti


Quali misure saranno adottate per le prove d’esame?
L’art. 10 del decreto legge del 1° aprile 2021 n. 44 stabilisce:

  • l’espletamento di una prova scritta e una prova orale per il reclutamento del personale non dirigenziale
  • l’uso di strumenti informatici e digitali per gli esami orali
  • una fase di valutazione dei titoli legalmente riconosciuti per l’ammissione alle fasi concorsuali; i titoli e l’esperienza professionale possono concorrere a formare il punteggio finale
  • le amministrazioni possono prevedere, a seconda del numero dei partecipanti, l’uso di sedi decentrate e, ove necessario, la non contestualità


Quando riprenderanno in presenza i concorsi?
Dal 3 maggio 2021 i concorsi riprenderanno in presenza nel rispetto delle linee guida del Comitato tecnico-scientifico

I maxi concorsi in attesa nel 2021

  • I concorsi nella scuola: concorso ordinario per la secondaria di primo e secondo grado, il cui bando era già uscito, ma la cui prova preselettiva era stata poi sospesa; il concorso ordinario per infanzia e primaria, anche questo già bandito e in attesa di espletamento. Oltre a queste due procedure si attendono la pubblicazione dei concorsi per il sostegno e altri ulteriori bandi per un totale di circa 9milla posti
  • I concorsi di Roma capitale per 1500 posti fra dirigenti e istruttori (bando in attesa)
  • I concorsi nella Magistratura per un totale di 22mila posti così come contemplati dal Recovery Plan; molto gettonato è il concorso per cancelliere esperto (bando in attesa)
  • Il concorso per gli infermieri di comunità o di famiglia previsto dal decreto rilancio del 18 luglio 2020 per un totale di 9.600 posti (bando in attesa)
  • Il concorso per ricercatori per un totale di 3.333 posti disponibili (bando in attesa).

 

Link pubblicato in gazzetta ufficiale:
Decreto Legge 1 aprile 2021, n. 44