• Accedi • Iscriviti gratis
  • istruttore direttivo amministrativo presso COMUNE DI PORTO RECANATI

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di istruttore direttivo amministrativo, categoria D, presso il 1° Settore affari generali, istituzionali e servizi scolastici, SUAP, con riserva al personale militare in ferma prefissata e in ferma breve.

    Requisiti: 
    1) cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla
    Repubblica e coloro che sono equiparati dalla legge ai cittadini dello Stato). Tale requisito non è
    richiesto per i soggetti appartenenti alla Unione europea, fatte salve le eccezioni di cui al D.P.C.M.
    07.02.94, pubblicato nella gazzetta Ufficiale del 15.02.94, serie generale n. 61 ovvero per cittadini di
    Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che
    siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. I cittadini di uno
    Stato membro dell’Unione europea o di Stati terzi devono essere in possesso di tutti i requisiti
    previsti per i cittadini della Repubblica italiana e non essere stati esclusi dall’elettorato attivo e
    passivo, e devono avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana.
    2) età non inferiore a 18 anni;
    CITTA’ DI PORTO RECANATI
    Provincia di Macerata




    3) idoneità fisica all’impiego e alle mansioni proprie del profilo professionale del posto messo a
    concorso. I disabili di cui alla legge 68/99 non devono aver perduto ogni capacità lavorativa e la
    natura ed il grado della loro invalidità non devono essere di danno alla salute e all'incolumità dei
    colleghi e degli utenti ovvero delle condizioni organizzative del servizio o comunque con modalità
    organizzative tali da non compromettere il corretto funzionamento e andamento. L'Amministrazione
    ha facoltà di sottoporre i vincitori di concorso a visita medica preventiva di assunzione, in base alla
    normativa vigente;
    4) non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;
    5) godimento dei diritti civili e politici, anche negli Stati di appartenenza o provenienza, secondo le
    vigenti disposizioni di legge;
    6) essere iscritti nelle liste elettorali del Comune di residenza, secondo le vigenti disposizioni di
    legge;
    7) non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica
    amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero siano stati dichiarati decaduti da
    un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che l’impiego fu conseguito mediante la
    produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
    8) non aver riportato condanne penali detentive definitive per delitti non colposi, fatti salvi gli effetti
    della riabilitazione, e non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti
    disposizioni di legge, la costituzione del rapporto di impiego con la pubblica amministrazione;
    9) essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva (per i cittadini soggetti a tale
    obbligo).
    10) patente di guida di cat. B (o superiore), valida a tutti gli effetti;
    11) possesso di uno dei seguenti diplomi di laurea:
     diploma di laurea in Giurisprudenza (vecchio ordinamento) o titoli equipollenti. Sono
    equiparate: laurea specialistica in Giurisprudenza (22/S); laurea in Teoria e tecniche della
    normazione e dell'informazione giuridica (102/S); laurea magistrale in Giurisprudenza
    (LMG/01);
     diploma di laurea in Economia e commercio (vecchio ordinamento) o titoli equipollenti. Sono
    equiparate: laurea specialistica in Scienze dell'economia (64/S); laurea specialistica in Scienze
    economico-aziendali (84/S); laurea magistrale in Scienze dell'economia (LM-56); laurea
    magistrale in Scienze economico-aziendali (LM-77).
     Per i titoli conseguiti all’estero è richiesto il possesso, entro i termini di scadenza del bando,
    dell’apposito provvedimento di riconoscimento da parte delle autorità competenti, così come
    previsto dall’art. 38 del Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165, il quale prevede che: “Nei casi
    in cui non sia intervenuta una disciplina adottata al livello dell'Unione europea,
    all'equiparazione dei titoli di studio e professionali provvede la Presidenza del Consiglio dei
    Ministri - Dipartimento della funzione pubblica, sentito il Ministero dell'istruzione,
    dell'università e della ricerca …”. Per quanto riguarda il riconoscimento dei titoli di studi
    universitari conseguiti all’estero, il candidato può inoltre consultare la procedura di
    riconoscimento collegandosi al seguente link:
    Equivalenza tra i titoli accademici finali esteri e i corrispondenti titoli accademici finali italiani
    (sito internet) http://www.funzionepubblica.gov.it/articolo/dipartimento/22-02-2016/modulo-la-
    richiesta-dellequivalenza-del-titolo-di-studio-stranieri
    Dove va spedita la domanda: 
    Comune di Porto Recanati, Corso
    Matteotti, 230- Porto Recanati (MC) - e fatta pervenire in uno dei seguenti modi:
    a) tramite consegna diretta all’Ufficio del Protocollo del Comune di Porto Recanati in busta chiusa con
    l’indicazione “Domanda per concorso pubblico Istruttore Direttivo Amministrativo” (che ne
    CITTA’ DI PORTO RECANATI
    Provincia di Macerata




    rilascerà ricevuta) negli orari di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore
    13.00 e Lunedì e Giovedì dalle ore 17,00 alle ore 18,30);
    a) mediante raccomandata A/R indirizzata al “Comune di Porto Recanati - Corso Matteotti, 230. Le
    buste contenenti la domanda di ammissione ed i documenti richiesti dal presente bando, debbono
    contenere sulla facciata in cui è scritto l’indirizzo, l’indicazione “Domanda per concorso pubblico
    Istruttore Direttivo Amministrativo”. A tal fine non fa fede il timbro a data dell’ufficio postale
    accettante. Le domande inoltrate con questa modalità dovranno pervenire al protocollo dell’Ente
    entro il termine di scadenza del bando. Anche se spedita anticipatamente, non sarà presa in
    considerazione. A nulla varranno eventuali ritardi del servizio postale.
    b) tramite Posta Elettronica Certificata, in conformità e per quanto stabilito dall’art. 38 del D.P.R. n.
    445/2000 e dall’art. 65 del D.Lgs. n. 82/2005 "Codice dell’Amministrazione Digitale" dal D.P.C.M. 6
    maggio 2009 e dalla Circolare n. 12/2010 del Dipartimento della Funzione Pubblica, all’indirizzo:
    protocollo@pec.comune.porto-recanati.mc.it
    Contatta l'ente: 
    Informazioni e bando possono essere richiesti al Comune di Porto
    Recanati tel. 071/7599738. Il bando integrale di concorso e'
    disponibile sul sito istituzionale dell'ente:
    www.comune.porto-recanati.mc.it
    Prove d'esame: 
     1^ PROVA SCRITTA:
    La prima prova scritta è finalizzata ad accertare le conoscenze teoriche nonché le competenze
    tecnico-professionali del candidato e consisterà nella predisposizione di uno o più elaborati e/o nella
    risoluzione di test a risposta multipla e/o aperta, aventi ad oggetto le materie d’esame.


     2^ PROVA SCRITTA
    La seconda prova scritta a contenuto teorico-pratico, consiste nella predisposizione di un
    provvedimento/atto/elaborato nelle materie oggetto di esame.
    Per accedere alla prova orale e necessario conseguire la votazione di almeno 35/50 in entrambe le prove
    scritte. Per ragioni di economicità e snellimento della procedura, la Commissione non procederà alla
    correzione degli elaborati relativi alla seconda prova scritta qualora nella prima prova scritta non sia stato
    raggiunto il punteggio minimo di 35/50.


     PROVA ORALE
    La prova orale verterà sullo stesso programma e normativa di riferimento oggetto delle prove scritte; in
    tale ambito la prova potrà consistere anche nella discussione di uno o più casi pratici inerenti le materie
    d’esame, tendenti a verificare la professionalità posseduta, la capacità di ragionamento e il comportamento
    organizzativo, iniziativa, integrazione, pensiero sistemico e visione d’assieme, programmazione, approccio
    comunicativo con il cittadino.
    La prova orale s’intende superata per i candidati che ottengono una votazione di almeno 35/50.
    Le prove orali saranno svolte in un’aula aperta al pubblico.
    Durante lo svolgimento delle prove i candidati non potranno consultare codici né testi di legge.
    Durante il colloquio si provvederà inoltre ad accertare la conoscenza:
    - di una lingua straniera, a scelta del candidato fra le seguenti: inglese, francese, tedesco (lettura e
    comprensione di un testo);
    - dell’uso di apparecchiature ed applicazioni informatiche più diffuse.