• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 posto medico di medicina d'urgenza e di pronto soccorso presso Azienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, riservato al personale precario, per la copertura di un posto di dirigente medico, disciplina di medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza. (GU n.11 del 08-02-2019)

    Requisiti: 
    a) cittadinanza italiana, fatte salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o di uno Stato membro
    dell’Unione Europea; sono altresì ammessi i cittadini di stati non appartenenti all’Unione Europea
    in possesso dei requisiti di cui all’art. 7 della L. 97/2013, integrativo dell’art. 38 del D.Lgs.
    165/2001;
    b) incondizionata idoneità fisica specifica alle mansioni del profilo professionale e delle categoria a
    selezione. Il relativo accertamento sarà effettuato prima dell’immissione in servizio, in sede di visita
    preventiva ex art. 41 D.Lgs. 81/2008;
    c) Laurea in medicina e chirurgia;
    d) Specializzazione in disciplina anche non equipollente o affine a medicina e chirurgia d'accettazione
    e d'urgenza.
    e) aver maturato almeno cinque anni di prestazione continuativa antecedenti alla scadenza del
    presente bando, presso i servizi di emergenza e urgenza di Enti del Sevizio sanitario nazionale, fatti
    salvi i periodi di interruzione previsti dal decreto legislativo 6 settembre 2001, n. 368;
    f) iscrizione all’albo dell’Ordine dei Medici - Chirurghi. L’iscrizione al corrispondente albo
    professionale di uno dei Paesi dell’Unione europea consente la partecipazione, fermo restando
    l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
    Dove va spedita la domanda: 
    Amministrazione dell'Azienda unita' sanitaria locale di Piacenza - via Anguissola n. 15 - 29121 Piacenza
    PEC avvisi.concorsi@pec.ausl.pc.it
    Contatta l'ente: 
    Dipartimento amministrativo - U.O. risorse umane - ufficio concorsi - dell'Azienda U.S.L. di Piacenza
    Prove d'esame: 
    Le prove di esame sono le seguenti:
    a) prova scritta: relazione su un caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a
    concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti la disciplina stessa;
    b) prova pratica:
    1. su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso;
    2. per le discipline dell’area chirurgica la prova, in relazione anche al numero dei candidati, si
    svolge su cadavere o materiale anatomico in sala autoptica, ovvero con altra modalità a giudizio
    insindacabile della Commissione;
    3. la prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto;
    c) prova orale: sulle materie inerenti la disciplina a concorso nonchè sui compiti connessi alla funzione
    da conferire.