• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 posto istruttore amministrativo contabile presso COMUNE DI ARZACHENA

    Concorso pubblico per la copertura di un posto di istruttore amministrativo/contabile, categoria C1, a tempo pieno ed indeterminato, esclusivamente riservato alle categorie dei disabili di cui all'articolo 1, comma 1, della legge n. 68/1999. (GU n.75 del 21-09-2018)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    21/10/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso riservato
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    guenti requisiti:
    a) Cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione Europea, fatte salve le eccezioni di cui
    al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 febbraio 1994, n. 174. (Per i cittadini degli
    stati membri dell’Unione Europea diversi dall’Italia, a norma del decreto citato, sono richiesti i
    seguenti requisiti: godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o
    provenienza; possesso, ad eccezione della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti
    per i cittadini italiani; adeguata conoscenza della lingua italiana).
    b) Godimento dei diritti civili e politici.
    c) Età non inferiore ai 18 anni.
    d) essere in possesso dei requisiti di cui all’ art.1, comma 1, della Legge n.68 del 12.03.1999
    “Norme per il diritto al lavoro dei disabili” e successive modificazioni e integrazioni, la
    condizione di disabilità deve essere accertata secondo le modalità indicate dall’ art.1 comma 4
    della L.n.68/99, l’ accertamento di detto requisito avverrà mediante acquisizione in copia di
    certificazione originale rilasciata ai sensi della Legge 5 febbraio 1992 n.104 dalla ASL di
    competenza;
    e) essere iscritti nell’ apposito elenco dei soggetti disabili previsto dall’ art.8 della L.n.68/99 presso
    un qualsiasi centro provinciale per l’ impiego;
    f) Idoneità psico-fisica a svolgere continuativamente ed incondizionatamente le mansioni proprie
    del profilo del posto messo a concorso, compatibilmente con la tipologia ed il grado di
    invalidità riconosciuti. A tal fine, l’ Amministrazione sottoporrà ad accertamento sanitario da
    parte del medico competente in tema di sicurezza sul lavoro di cui al D.lgs.n.81/2008 s.m.i., il
    titolare del contratto di lavoro al fine di verificare che, la natura e il grado di invalidità siano
    compatibili con le mansioni del posto messo a concorso, pena la decadenza dall’ impiego,
    accertamento sanitario che costituisce anche visita medica preassuntiva. Resta salva, in ogni
    caso, la facoltà dell’ amministrazione di sottoporre a visita medica, anche presso strutture
    sanitarie pubbliche i vincitori di concorso;
    g) Non aver riportato condanne penali e non avere carichi pendenti (procedimenti penali in corso
    di istruzione o pendenti per giudizio), non essere stati dichiarati interdetti dai pubblici uffici in
    base a sentenza passata in giudicato o sottoposti a misure che escludono, secondo le norme
    vigenti, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione, né trovarsi in
    alcuna condizione di incompatibilità.
    h) Non essere stati destituiti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione a seguito di
    procedimento disciplinare o dispensati dallo stesso per persistente insufficiente rendimento o
    dichiarati decaduti dall’impiego ai sensi della normativa vigente o licenziati per le medesime
    cause.
    i) Non essere decaduti da un impiego pubblico per aver conseguito l’impiego stesso mediante la
    produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
    j) Aver ottemperato agli obblighi di leva o alle disposizioni di legge sul reclutamento (per i soli
    candidati di sesso maschile).
    k) Possesso del seguente titolo di studio: diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata
    quinquennale;
    l. Discreta conoscenza della lingua inglese;
    Dove va spedita la domanda: 
    Al Dirigente del Settore n. 1
    Affari generali e Personale
    del Comune di Arzachena
    Via Firenze n. 2
    07021 Arzachena
    PEC protocollo@pec.comarzachena.it
    Contatta l'ente: 
    Servizio del Personale del Comune di Arzachena (Tel. 0789/849300).
    http://www.comunearzachena.gov.it/
    Prove d'esame: 
    Le prove concorsuali consistono in una PROVA SCRITTA, PROVA TEORICO-PRATICA E
    UNA PROVA ORALE.
    La prova scritta, può essere costituita dalla redazione di un tema, di una relazione, di uno o più pareri,
    della redazione di schemi di atti amministrativi o tecnici, o da quesiti a risposta guida, sintetica o
    multipla.
    La prova teorico-pratica, può essere costituita dalla stesura di un elaborato a contenuto tecnico
    professionale che può essere formato da studi di fattibilità relativi a programmi, progetti ed elaborazioni
    grafiche, individuazione di iter procedurali o percorsi operativi, soluzioni di casi, simulazioni di
    interventi anche correlati ad esplicazioni di tipo teorico.
    Le prove sia scritte che orali verteranno sulle seguenti materie:
    • Ordinamento Enti Locali – D.lgs. n. 267/2000 ss.mm.ii.;
     Ordinamento contabile Enti Locali e armonizzazione contabile Enti Locali D.Lgs. n. 118/2011;
    • Diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo, alla
    formazione degli atti amministrativi nonché ai contratti della P.A.;
    • Responsabilità civile, penale e contabile dei pubblici dipendenti e degli amministratori;
    • Nozioni di Diritto Costituzionale;
    • Normativa in materia di trasparenza dell’attività amministrativa, diritto di accesso agli atti di cui
    alla L.241/1990 e ss,mm,ii.;
    • Documentazione amministrativa D.P.R. n.445/2000 e ss.mm.ii.;
    • La tutela dei dati personali di cui al regolamento (UE) 2019/679;
     Normativa in materia di lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche
    D.Lgs.n.165/2001 s.m.i.; Codice di comportamento e codice disciplinare dei dipendenti
    pubblici;
     Normativa in tema di anticorruzione e trasparenza L.n.190/2012 ss.mm.ii.;
     Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità,
    trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni
    D.Lgs.n.33/2013 ss.mm.ii.;
    • Disciplina degli appalti – D.Lgs n. 50/2016 ss.mm.ii. e DPR 207/2010 e successive
    modificazioni;
    • Nozioni di diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione;
    • Conoscenza e dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e (in
    sintonia con la direttiva n.3 del 24.04.2018 del Ministero per la semplificazione e la pubblica
    amministrazione) della lingua inglese contestualmente alla prova orale.
    La prova orale consiste in un colloquio individuale sulle materie previste per le prove scritte; inoltre
    contestualmente alla medesima prova orale, verrà accertata la conoscenza della lingua inglese (direttiva
    n. 3 del 24/04/2018 del Ministero per la semplificazione e la pubblica amministrazione – Linee guida
    sulle procedure concorsuali).