• Accedi • Iscriviti gratis
  • CNR, Istituto di Genetica Molecolare di Pavia, una borsa di studio per laureati

    Conferimento di una borsa di studio per laureati

    (GU n.8 del 28-1-2020)

    All in one e-book (catalogo 7-ebooks)

    Catalogo completo 7 E-books in formato pdf oppure epub. Download immediato.

    € 55,78
    € 32,00
    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    18/02/2020
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso - borsa di studio
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo determinato
    Requisiti: 
    - Diplomi di laurea: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Scienze biologiche, Ingegneria informatica, Informatica, Biologia, Biotecnologie Mediche, Veterinarie e Farmaceutiche
    - Requisiti :
    - non abbiano compiuto il trentacinquesimo anno di età
    - conoscenza della lingua inglese (opzionale)
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione deve essere redatta esclusivamente secondo lo schema riportato nello specifico modello allegato al presente bando (allegato A), dovrà essere inviata esclusivamente per Posta Elettronica Certificata (PEC) all’Istituto di Genetica Molecolare “Luigi Luca Cavalli-Sforza”, all’indirizzo: protocollo.igm@pec.cnr.it
    Contatta l'ente: 
    Tel: 0382 546322 – Fax: 0382 422286
    e-mail: direttore@igm.cnr.it
    Prove d'esame: 
    I candidati sono giudicati da una Commissione nominata dal Direttore dell’Istituto di Genetica Molecolare “Luigi Luca Cavalli-Sforza”. Il provvedimento di nomina della Commissione è pubblicato sul sito Internet del CNR: www.urp.cnr.it. La Commissione può svolgere il procedimento anche con modalità telematiche. Ogni membro della Commissione esaminatrice dispone di dieci punti per la valutazione di ciascun candidato. La Commissione provvede, in via preliminare, a ripartire il punteggio a disposizione tra le categorie di titoli che essa ritenga di individuare, curando che il punteggio massimo riservato a ciascuna categoria non abbia una valenza eccessiva su quello complessivo. La Commissione stabilisce altresì, in via preliminare, se i candidati vadano sottoposti a colloquio e, in caso positivo, il punteggio da riservare a tale prova, nonchè il punteggio minimo che i candidati debbono conseguire nella valutazione dei titoli per essere ammessi a sostenere la prova stessa.