• Accedi • Iscriviti gratis
  • 5 ricercatore presso CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE - ISTITUTO PER LA PROTEZIONE SOSTENIBILE DELLE PIANTE DI TORINO

    Conferimento di cinque borse di studio per laureati, da usufruirsi presso la sede secondaria di Portici

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    5
    Scadenza: 
    10/07/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso - borsa di studio
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo determinato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    La partecipazione alla selezione è libera senza limitazioni in ordine alla cittadinanza.
    Per l’ammissione alla selezione i candidati debbono possedere i seguenti requisiti:
    a) abbiano conseguito la laurea secondo la normativa in vigore anteriormente al D.M. 509/99,
    oppure la Laurea Specialistica/Magistrale (D.M. 5/05/04 e 9/07/09). Sono altresì ammessi i
    candidati che abbiano conseguito presso un’Università straniera una laurea dichiarata
    “equivalente” dalle competenti Università italiane o dal Ministero dell’Università e della
    Ricerca, comunque che abbiano ottenuto detto riconoscimento secondo la normativa vigente
    in materia. Sarà cura del candidato, pena l’esclusione, dimostrare l”equivalenza” mediante la
    produzione del provvedimento che la riconosca, ovvero della dichiarazione in domanda di
    aver presentato la richiesta di equivalenza ai sensi delle medesime disposizioni e che sono in
    corso le relative procedure; ( ** )
    b) che non abbiano compiuto il trentacinquesimo anno di età.
    ** informazioni sul sito del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica (www.miur.it)
    c) conoscenza della lingua inglese (opzionale);
    d) patente di guida categoria “B”.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione deve essere redatta esclusivamente secondo lo schema riportato nello
    specifico modello allegato al presente bando (allegato A), dovrà essere inviata esclusivamente per
    Posta Elettronica Certificata (PEC) all’Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante
    all’indirizzo: protocollo.ipsp@pec.cnr.it,
    Contatta l'ente: 
    L’avviso del presente bando di selezione è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica
    Italiana IV Serie Speciale – Concorsi ed esami ed il testo integrale sul sito Internet del CNR
    www.urp.cnr.it.
    Prove d'esame: 
    La Commissione provvede, in via preliminare, a ripartire il punteggio a disposizione tra le categorie
    di titoli che essa ritenga di individuare, curando che il punteggio massimo riservato a ciascuna
    categoria non abbia una valenza eccessiva su quello complessivo.
    La Commissione stabilisce altresì, in via preliminare, se i candidati vadano sottoposti a colloquio e,
    in caso positivo, il punteggio da riservare a tale prova, nonchè il punteggio minimo che i candidati
    debbono conseguire nella valutazione dei titoli per essere ammessi a sostenere la prova stessa.
    La Commissione procede quindi a valutare i titoli di ogni singolo candidato e a redigere una scheda
    contenente, oltre l'indicazione dei titoli posseduti dal candidato, un motivato giudizio e la
    valutazione attribuita ai vari titoli.
    Nel caso in cui sia stato, in via preliminare, previsto dalla Commissione il colloquio, la stessa
    provvede a convocare i candidati che abbiano ottenuto il prescritto punteggio minimo nella
    valutazione dei titoli, mediante PEC, con almeno venti giorni di preavviso. Nessun rimborso è
    dovuto dall'Ente ai candidati che sostengono il colloquio, anche se in sede diversa da quella di
    residenza.
    Per motivate esigenze il colloquio può essere svolto con videoconferenza secondo modalità
    operative che saranno comunicate dall’Istituto/Struttura del CNR, atte comunque ad assicurarne la
    pubblicità.
    Ai fini della graduatoria di merito, la Commissione tiene conto della valutazione dei titoli e del
    risultato dell'eventuale colloquio, del programma di studio e di ricerca presentato dal candidato,
    valutando sia la sua attitudine a svolgere, in genere, compiti di ricerca scientifica, sia la sua
    preparazione nel campo specifico degli studi che lo stesso propone di compiere.
    Al termine dei lavori, la Commissione forma la graduatoria di merito.
    Sono compresi nella graduatoria di merito, secondo l'ordine del voto a ciascuno attribuito, soltanto i
    candidati che abbiano raggiunto una votazione non inferiore ai sette decimi del totale dei punti di
    cui la Commissione dispone.
    Le operazioni compiute dalla Commissione sono verbalizzate, con sottoscrizione in ogni pagina, del
    Presidente, dei Componenti e del Segretario.
    La graduatoria di merito viene approvata con provvedimento del Direttore dell’Istituto che nomina
    il vincitore/i previa verifica della regolarità del procedimento
    A parità di punteggio complessivo la preferenza è determinata:

    a) dalla minore anzianità di conseguimento del titolo di studio;
    b) in caso di ulteriore parità, dalla minore età del candidato.