• Accedi • Iscriviti gratis
  • 2 ricercatore presso UNIVERSITA' DI PADOVA

    Procedura di selezione per la copertura di due posti di ricercatore a tempo determinato, per vari Dipartimenti

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    2
    Scadenza: 
    20/06/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Cittadinanza: 
    Contratto: 
    Requisiti: 
    Sono ammessi a partecipare alla selezione le/i candidate/i italiane/i o straniere/i in possesso del seguente
    requisito:
    o titolo di dottore di ricerca o titolo equivalente, conseguito in Italia o all’estero, ovvero per i settori
    interessati, del diploma di specializzazione medica;
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione alla selezione pubblica, nonché i titoli posseduti, i documenti e le
    pubblicazioni ritenute utili alla procedura selettiva, devono essere presentati, a pena di esclusione, per via
    telematica
    Contatta l'ente: 
    Ai fini dell’applicazione delle disposizioni della legge 7 agosto 1990, n. 241 la responsabile del procedimento
    è la Direttrice dell’Ufficio Personale docente, dott.ssa Anna Maria Fusaro – Riviera Tito Livio, 6, Padova.
    Prove d'esame: 
    10
    L’elenco delle/dei candidate/i ammesse/i alla discussione, unitamente ai motivati giudizi analitici relativi alla
    valutazione preliminare comparativa, nonché la sede, la data e l’orario della discussione e della prova orale
    sono pubblicati all’Albo ufficiale di Ateneo e nel sito del Dipartimento interessato e inseriti nel sito di Ateneo,
    almeno 20 giorni prima della discussione. Tale pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti.
    Pertanto le/i candidate/i sono tenuti a presentarsi, muniti di un documento di identità in corso di
    validità, nel/i giorno/i e nel luogo stabiliti senza ulteriore convocazione. La mancata presentazione
    della/del candidata/o è considerata definitiva rinuncia implicita alla selezione.
    La Commissione procede allo svolgimento della discussione pubblica dei titoli e delle pubblicazioni con le/i
    candidate/i nonché, contestualmente, alla prova orale, volta ad accertare l’adeguata conoscenza di una
    lingua straniera.

    La Commissione, a seguito della discussione, attribuisce un punteggio analitico ai titoli e a ciascuna delle
    pubblicazioni presentate dalle/dai candidate/i ammessi alla stessa, esprime il giudizio sulla prova orale e con
    deliberazione assunta a maggioranza dei componenti, individua la/il candidata/o vincitrice/ore, che deve
    avere conseguito una valutazione complessiva di almeno 70 punti.
    I punteggi complessivi attribuiti ai titoli e alle pubblicazioni delle/dei candidate/i ammessi alla discussione e il
    giudizio sulla prova orale volta ad accertare l’adeguata conoscenza di una lingua straniera sono resi pubblici
    mediante affissione all’Albo ufficiale di Ateneo, nonché nel sito del Dipartimento interessato e inseriti nel sito
    di Ateneo. Tale pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti.
    Gli atti della procedura di selezione sono costituiti dai verbali delle singole riunioni di cui sono parte
    integrante e necessaria i motivati giudizi analitici relativi alla valutazione preliminare comparativa, i punteggi
    attribuiti ai titoli e alle pubblicazioni delle/dei candidate/i ammessi alla discussione pubblica e la valutazione
    della prova orale volta ad accertare l’adeguata conoscenza di una lingua straniera.

    Art. 9 – Valutazione dei titoli e del curriculum

    La valutazione preliminare comparativa delle/dei candidate/i di cui al precedente articolo 8, viene effettuata
    dalla Commissione, facendo riferimento allo specifico settore concorsuale e all'eventuale profilo definito
    esclusivamente tramite indicazione di uno o più settori scientifico-disciplinari, del curriculum e dei seguenti
    titoli, debitamente documentati:
    a) dottorato di ricerca o equipollenti, ovvero, per i settori interessati, il diploma di specializzazione medica o
    equivalente, conseguito in Italia o all'Estero;
    b) eventuale attività didattica a livello universitario in Italia o all'Estero;
    c) documentata attività di formazione o di ricerca presso qualificati istituti italiani o stranieri;
    d) documentata attività in campo clinico relativamente ai settori concorsuali nei quali sono richieste tali
    specifiche competenze;
    e) realizzazione di attività progettuale relativamente ai settori concorsuali nei quali è prevista;
    f) organizzazione, direzione e coordinamento di gruppi di ricerca nazionali e internazionali, o partecipazione
    agli stessi;
    g) titolarità di brevetti relativamente ai settori concorsuali nei quali è prevista;
    h) relatore a congressi e convegni nazionali e internazionali;
    i) premi e riconoscimenti nazionali e internazionali per attività di ricerca;

    AMMINISTRAZIONE CENTRALE
    AREA RISORSE UMANE
    UFFICIO PERSONALE DOCENTE

    UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

    11
    j) diploma di specializzazione europea riconosciuto da Board internazionali, relativamente a quei settori
    concorsuali nei quali è prevista;
    k) titoli di cui all’articolo 24 comma 3 lettera a e b della Legge 30 dicembre 2010, n. 240.

    La valutazione di ciascun titolo è effettuata considerando specificamente la significatività che esso assume
    in ordine alla qualità e quantità dell'attività di ricerca svolta dalla/dal singola/o candidata/o.