• Accedi • Iscriviti gratis
  • 37 ricercatore presso POLITECNICO DI TORINO

    Procedure di selezione per la copertura di trentasette posti di ricercatore a tempo determinato, per vari Dipartimenti

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    37
    Scadenza: 
    20/06/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Cittadinanza: 
    Contratto: 
    Requisiti: 


    Pagina 11 di 21

    Sede di afferenza: Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio
    (DIST)

    Settore concorsuale Settore Scientifico
    Disciplinare
    Codice interno

    37/19/P/RB
    Numero posizioni
    08/A3
    Infrastrutture e Sistemi di Trasporto,
    Estimo e Valutazione
    ICAR/22
    Estimo

    1

    Settore concorsuale Settore Scientifico
    Disciplinare
    Codice interno

    38/19/P/RB
    Numero posizioni
    08/A4
    Geomatica
    ICAR/06
    Topografia e Cartografia
    1

    Art. 2
    Descrizione dei contenuti del Settore Concorsuale e del Settore Scientifico Disciplinare

    Per quanto concerne la descrizione dei contenuti del Settore Concorsuale si rimanda al D.M. 30/10/2015 n.
    855 - http://attiministeriali.miur.it/anno-2015/ottobre/dm-30102015.aspx - pubblicato nel supplemento
    ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 271 del 20/11/2015 – Serie Generale, e per quanto riguarda la
    descrizione del contenuto dei settori scientifico disciplinari alla declaratoria di cui all‘allegato B del D.M.
    4/10/2000 - http://attiministeriali.miur.it/anno-2000/ottobre/dm-04102000.aspx -, pubblicato nel
    supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 249 del 24/10/2000 – Serie Generale – e successive
    integrazioni.

    Art. 3
    Requisiti per l’ammissione

    Sono ammessi a partecipare alla selezione i candidati, pena esclusione, in possesso del titolo di Dottore
    di Ricerca o titolo equivalente conseguito in Italia o all‘estero.

    Il possesso del suddetto requisito deve essere certificato secondo le modalità indicate nell‘art. 4 del
    presente bando di concorso.

    Per il dottorato conseguito all‘estero, il candidato deve presentare la documentazione relativa:
     all‘equivalenza
    ex art.
    38 del D.Lgs. n. 165/2001
    (cfr. sito web
    http://www.funzionepubblica.gov.it/articolo/dipartimento/22-02-2016/modulo-la-richiesta-
    dellequivalenza-del-titolo-di-studio-stranieri)

    ovvero
     all‘equipollenza
    ex art. 74 del D.P.R. n. 382/1980
    (cfr. sito web
    http://www.miur.gov.it/equipollenze-equivalenza-ed-equiparazioni-tra-titoli-di-studio).

    del titolo, rilasciata dalle competenti autorità.

    Al fine di garantire la più ampia partecipazione alla procedura, qualora il candidato non fosse in possesso
    della relativa documentazione all‘atto della presentazione della domanda, dovrà necessariamente
    produrre la certificazione al momento della stipula del contratto.

    Inoltre per partecipare alla procedura di selezione occorre che il candidato possieda almeno uno dei
    seguenti requisiti:

    a) aver conseguito l‘abilitazione scientifica nazionale alla funzioni di prima o di seconda fascia di cui
    all‘art. 16 della legge 30 dicembre 2010 n. 240,
    b) aver usufruito per almeno tre anni di contratti ai sensi dell‘art. 24 comma 3 lettera a) della legge
    30/12/2010 n. 240, POLITECNICO DI TORINO


    SCADENZA 20 GIUGNO 2019


    Pagina 12 di 21

    c) aver usufruito, per almeno tre anni anche non consecutivi, di assegni di ricerca conferiti ai sensi
    dell‘art. 51, comma 6, della Legge 27/12/1997 n. 449, e successive modificazioni, ovvero ai sensi
    dell‘art. 22 della legge 240/2010 o di borse post-dottorato ai sensi dell‘art. 4 della Legge
    30/11/1989, n. 398 ovvero di analoghi contratti, assegni o borse in atenei stranieri,
    d) aver usufruito per almeno tre anni dei contratti stipulati ai sensi dell‘art. 1, comma 14, della Legge
    4/11/2005 n. 230.

    Ai fini della maturazione del periodo minimo triennale le attività svolte nelle tre tipologie di cui ai punti b),
    c) e d) sono cumulabili.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione alla selezione dovrà, pena l’esclusione dalla selezione, essere
    presentata entro e non oltre le ore 15.00 (ora italiana) di Giovedì 20 giugno 2019 utilizzando
    esclusivamente la procedura telematica
    Contatta l'ente: 
    Eventuali informazioni o chiarimenti in merito alle modalità di presentazione delle domande possono
    essere richieste all'Ufficio Valutazioni Comparative e Assegni di Ricerca dell‟Area Risorse Umane e
    Organizzazione telefonicamente ai numeri: 011-090.6052/5975/6064/6789/6047, tramite posta
    elettronica all‟indirizzo: ruo.valutazionicomparative@polito.it o personalmente secondo il seguente
    orario:


    dal Lunedì al Giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00
    Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00
    Prove d'esame: 
    All‟atto dell‟insediamento, la Commissione Giudicatrice predetermina in dettaglio:
     i criteri e i parametri, riconosciuti anche in ambito internazionale, con i quali sarà effettuata la valutazione preliminare dei candidati, conformemente a quanto previsto dall‟art. 7 del presente
    bando, che recepisce gli artt. 2 e 3 del D.M. n. 243 del 25/05/2011;
     criteri per l‟attribuzione del punteggio ai titoli e a ciascuna delle tipologie di pubblicazioni presentate
    dai candidati ammessi alla discussione pubblica. Il punteggio è determinato in un massimo di 100
    punti; la Commissione può attribuire:
    - ai titoli un punteggio massimo di 40 punti – di cui 10 punti dovranno essere riservati all‟attività
    didattica a livello universitario in Italia o all'estero;
    - alle pubblicazioni un punteggio massimo di 60 punti – di cui 30 punti dovranno essere riservati
    alle tre pubblicazioni più significative.

    Tali criteri sono consegnati al responsabile del procedimento, il quale ne assicura la pubblicità, all‟albo
    ufficiale e sul sito dell‟Ateneo, almeno sette giorni prima della prosecuzione dei lavori.