dottorato presso UNIVERSITA' DI PISA

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
29/05/2019
Attenzione, concorso scaduto!
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Ammissione a vari corsi di dottorato, anno accademico 2019/2020

Requisiti: 
1. Sono ammessi al concorso coloro che entro il 31 ottobre 2019 abbiano conseguito la laurea magistrale/specialistica, o vecchio ordinamento oppure un titolo straniero equivalente, indicata per ciascun concorso nei relativi allegati. Nel caso di dottorati per i quali sono previsti posti riservata a candidati con formazione estera, il candidato in possesso di un titolo doppio (italiano-straniero) o congiunto (rilasciato congiuntamente da un ateneo italiano e da un ateneo straniero) dovrà scegliere, per tutte le selezioni del dottorato, se concorrere con il titolo accademico italiano (rinunciando alle eventuali posizioni riservate ai candidati con formazione estera) o il titolo accademico conseguito all’estero (concorrendo solo per le posizioni a questo riservate). 2. La domanda di ammissione al concorso dei candidati in possesso di un titolo di studio straniero è subordinata alla valutazione della idoneità del titolo stesso, ai soli fini dell’iscrizione al dottorato, da parte della commissione esaminatrice nel rispetto della normativa vigente in materia in Italia e nel Paese dove è stato rilasciato il titolo stesso e dei trattati o accordi internazionali in materia di riconoscimento di titoli per il proseguimento degli studi che ne valuta l’equiparabilità per livello, natura, contenuto e diritti accademici (accesso a ulteriori corsi) al titolo accademico italiano richiesto per l'accesso al dottorato di ricerca. Tali candidati devono presentare i documenti ritenuti utili per la verifica del titolo di studio (es. traduzione, legalizzazioni, dichiarazione di valore, Diploma Supplement, certificato degli esami, attestazioni di centri ENIC-NARIC, ecc.). L’assenza di tali documenti potrà infatti pregiudicare la valutazione del titolo di studio straniero come requisito di accesso nel caso in cui la Commissione esaminatrice non sia in grado di deliberare la necessaria e già citata equiparabilità. 3. Il titolo accademico straniero e l’eventuale documentazione di supporto dovranno essere trasmessi (esclusivamente tramite procedura di upload) in fase di iscrizione on-line al concorso perentoriamente entro la scadenza del presente bando (ore 13.00 del 29 maggio 2019). 4. L'Università può escludere, in ogni momento, chi risulti privo dei requisiti richiesti.
Dove va spedita la domanda: 
Per partecipare al concorso il candidato deve, pena l’esclusione: a. effettuare l’iscrizione entro le ore 13,00 (ora italiana) del 29 maggio 2019, unicamente tramite internet
Contatta l'ente: 
1. Il presente bando sarà pubblicato all’indirizzo http://dottorato.unipi.it/ - “Ammissione e iscrizioni” e pubblicizzato in via telematica sul sito dell’Università di Pisa, sul sito europeo Euraxess e su quello del Ministero. 2. Il presente bando e le graduatorie saranno inoltre pubblicati all’albo ufficiale dell’Ateneo http://alboufficiale.unipi.it.
Prove d'esame: 
1. Ciascun concorso deve essere svolto attraverso la valutazione del curriculum, eventualmente integrata da una prova scritta e/o un colloquio. La valutazione del curriculum deve consentire di assegnare un punteggio complessivo sulla base di parametri individuati dalla commissione giudicatrice in sede di riunione preliminare. Negli Allegati dei singoli concorsi sono indicate le specifiche modalità di selezione, l’eventuale richiesta di presentazione di un progetto di ricerca e l’articolazione delle prove, che si svolgeranno comunque nel periodo compreso tra il 24 giugno e l’8 luglio 2019. 2. Il calendario delle prove di esame (ove previste), con l’indicazione della sede, sarà pubblicato in data 30 maggio 2019 all’indirizzo http://dottorato.unipi.it/ - “Ammissione e iscrizioni”. 3. Il curriculum, firmato e accompagnato da una fotocopia di un documento di identità in corso di validità, dovrà essere presentato esclusivamente tramite upload in fase d’iscrizione online al concorso ed essere redatto in lingua italiana e/o inglese. Gli interessati devono presentare curricula separati per ciascuna selezione per la quale concorrono e pertanto il curriculum caricato in relazione a una specifica domanda non può essere preso in considerazione per le altre eventuali domande. Il mancato caricamento del curriculum e/o del progetto di ricerca non è motivo di esclusione. 4. In caso di prova scritta, il candidato dovrà attenersi, pena esclusione, alle raccomandazioni della commissione relative al corretto svolgimento della stessa. 5. Il candidato che intendesse sottoporre alla valutazione della commissione esaminatrice elementi relativi alle carriere universitarie svoltesi presso l’Università di Pisa deve farne esplicita richiesta in modo da poter procedere all’acquisizione di ufficio nel curriculum suddetto. 6. Per sostenere la prova scritta e/o il colloquio (anche in video conferenza) il candidato deve essere identificato, pena esclusione, tramite un documento d’identità valido a norma di legge. Il colloquio potrà essere sostenuto anche in videoconferenza a richiesta del candidato solo per i concorsi che prevedono nell’Allegato del singolo concorso tale modalità. 7. La mancata presentazione di un candidato alle prove, anche in videoconferenza, è considerata rinuncia alla selezione. 8. I candidati, prima di ciascuna prova, dovranno essere informati dell’esito dell’eventuale prova precedente. Il punteggio ottenuto nella valutazione del curriculum sarà reso noto prima dell’espletamento della prima prova mediante affissione presso il dipartimento sede amministrativa del Corso o presso la sede di svolgimento della prova. 9. Le ulteriori comunicazioni relative alle procedure concorsuali saranno date esclusivamente tramite aggiornamento dell’Allegato relativo allo specifico concorso, disponibile all’indirizzo http://dottorato.unipi.it/ - “Ammissione e iscrizioni”. 10 Le commissioni esaminatrici sono nominate, per ciascun concorso, in conformità all’articolo 10 del regolamento sul Dottorato di Ricerca. Sulla base di motivate esigenze, è possibile svolgere le riunioni della commissione esaminatrice anche in video conferenza. In ogni caso, anche se in remoto, il membro o i membri devono assicurare la compresenza con gli altri componenti della commissione, in modo che le valutazioni e ogni decisione sia assunta collegialmente. Il membro o i membri che operano da remoto dovranno sottoscrivere il verbale trasmesso dalla commissione esaminatrice e restituirlo, tramite fax o email, completo di un documento di riconoscimento in corso di validità.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente