ricercatore presso UNIVERSITA' ALDO MORO DI BARI

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
03/01/2019
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Procedura di selezione, per titoli e discussione pubblica, per la copertura di un posto di ricercatore a tempo determinato, per il Dipartimento di biologia, sede di Taranto.

Requisiti: 
1) coloro che siano esclusi dal godimento dei diritti civili e politici; 2) coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento; 3) coloro che siano stati dichiarati decaduti da altro impiego statale, ai sensi dell’art. 127, lettera d) del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3; 4) i soggetti già assunti a tempo indeterminato come professori di I o II fascia o ricercatori universitari, ancorché cessati dal servizio; 5) coloro che hanno avuto contratti in qualità di assegnista di ricerca e di ricercatore a tempo determinato ai sensi degli artt. 22 e 24 della legge n. 240/2010 presso l’Ateneo o anche presso altre Università, statali, non statali o telematiche, nonché con gli enti di cui al comma 1 dell’art. 22 della legge n. 240/2010 per un periodo che, sommato alla durata prevista dal contratto messo a bando, superi complessivamente i 12 anni, anche non continuativi. Ai fini della durata dei predetti rapporti non rilevano i periodi trascorsi in aspettativa per maternità o per motivi di salute secondo la normativa vigente; 6) coloro i quali, al momento della presentazione della domanda, abbiano un grado di parentela o affinità entro il quarto grado compreso o siano legati da vincolo di coniugio o da stabile convivenza con effetti assimilabili a detto vincolo, con docenti appartenenti al Dipartimento di cui al succitato art.1 ovvero con il Rettore, con il Direttore Generale o un componente del Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo.
Dove va spedita la domanda: 
 presentata direttamente, nei giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 12:00, e nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 15:00 alle ore 17:00, presso l’U.O. Gestione Documentale corrente di questa Amministrazione, Palazzo Ateneo, Piazza Umberto I, 1 – Bari (con ingresso da via Scipione Crisanzio, 1;  spedita tramite corriere o raccomandata con avviso di ricevimento, pena l’esclusione, alla Direzione Generale di questa Università, Piazza Umberto I, 1 - 70121 Bari. A tal fine farà fede il timbro di accettazione da parte della ditta incaricata nel caso di invio tramite corriere e il timbro a data dell’ufficio postale accettante nel caso di invio a mezzo raccomandata. Sulla busta il candidato dovrà indicare chiaramente il proprio nome e cognome e riportare la selezione a cui intende partecipare;  trasmessa per via telematica al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: universitabari@pec.it
Contatta l'ente: 
Responsabile del procedimento: sig.ra Vulpis Chiara (tel. +39 0805714063 - e-mail chiara.vulpis@uniba.it) funzionario in servizio presso la Sezione servizi al personale - U.O. Procedure concorsuali dell'Universita' degli Studi di Bari Aldo Moro.
Prove d'esame: 
La Commissione è nominata con decreto del Rettore, tenuto conto di quanto stabilito dall’art.7 del Regolamento di Ateneo per il reclutamento di ricercatori con contratto a tempo determinato. Detto decreto è reso pubblico mediante pubblicazione sul sito web all’indirizzo http://reclutamento.ict.uniba.it/settore1 nonché sull’albo on-line di questa Amministrazione. Dalla data di pubblicazione del predetto decreto decorre il termine perentorio di cinque giorni per la presentazione al Rettore, da parte dei candidati, di eventuali istanze di ricusazione dei commissari. Decorso tale termine e, comunque, dopo l’insediamento della commissione non sono ammesse istanze di ricusazione. I lavori della Commissione devono concludersi entro 60 giorni decorrenti dalla data di emanazione del decreto di nomina della medesima Commissione. Il Rettore può prorogare per una sola volta e per un massimo di 30 giorni il termine per la conclusione dei lavori, per comprovati ed eccezionali motivi segnalati dal presidente della Commissione. Nel caso in cui i lavori non si siano conclusi entro il termine fissato, il Rettore, con provvedimento motivato, avvia le procedure per la sostituzione dei componenti cui siano imputabili le cause del ritardo, stabilendo nel contempo un nuovo termine per la conclusione dei lavori.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente