• Accedi • Iscriviti gratis
  • 5 ricercatore presso UNIVERSITA' DI GENOVA

    Procedure di selezione per la copertura di cinque posti di ricercatore a tempo determinato di durata triennale, per vari Dipartimenti.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    5
    Scadenza: 
    20/12/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Cittadinanza: 
    Requisiti: 
    Sono ammesse a partecipare alle procedure selettive di cui all'art. 1 le seguenti categorie di candidati:
    a) gli studiosi in possesso dell'abilitazione scientifica nazionale di cui all'art. 16 della citata legge n.
    240/2010 per il settore concorsuale indicato nel bando ovvero per uno dei settori concorsuali ricompresi nel medesimo macrosettore e per la fascia di docenza oggetto del procedimento stesso,
    ovvero per la fascia superiore purché non siano già in ruolo nella fascia superiore; b) i professori di prima fascia già in servizio presso altri Atenei, inquadrati nel settore concorsuale
    indicato nel bando ovvero in uno dei settori concorsuali ricompresi nel medesimo macrosettore; c) gli studiosi stabilmente impegnati all'estero in attività di ricerca o insegnamento a livello
    universitario in posizioni di livello pari a quelle oggetto del bando, sulla base di tabelle di
    corrispondenza definite dal Ministro competente, sentito il Consiglio universitario nazionale; d) coloro che abbiano conseguito l'idoneità in applicazione della legge 3.7.1998, n. 210, per la prima
    fascia, limitatamente al periodo di durata dell'idoneità stessa, ai sensi dell'art. 29, comma 8, della citata legge n. 240/2010. L'idoneità deve essere conseguita per un settore scientifico disciplinare ricompreso nel settore concorsuale indicato nel bando ovvero in uno dei settori concorsuali ricompresi nel medesimo macrosettore.
    Sono altresì ammessi i candidati in possesso dei requisiti di cui all'art. 4, commi 1 e 2, del citato D.M. 30.10.2015, n. 855, recante la rideterminazione dei settori concorsuali, raggruppati in macrosettori concorsuali.
    2. Non possono partecipare alla procedura: a) coloro che sono esclusi dal godimento dei diritti civili e politici; b) coloro che sono stati destituiti dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente
    insufficiente rendimento; c) coloro che sono stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell'art. 127 lettera d) del D.P.R.
    10.1.1957, n. 3; d) coloro che abbiano un rapporto di coniugio o di parentela o di affinità fino al quarto grado compreso o
    un rapporto di unione civile tra persone dello stesso sesso, così come regolato dall'art. 1 della Legge 20.5.2016, n. 76, oppure risultino in stato di convivenza di fatto, così come regolato dall'art. 1, commi 37 e ss della Legge 20.5.2016, n. 76, con un professore afferente al Dipartimento che formula la proposta di chiamata, ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o un componente del Consiglio di Amministrazione.
    3. I requisiti di ammissione sono riferiti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione alle procedure. 4. I candidati sono ammessi con riserva e l'Amministrazione può disporre in ogni momento, con decreto motivato del Rettore, l'esclusione dalle procedure. Tale provvedimento verrà comunicato all'interessato mediante raccomandata con avviso di ricevimento. 5. I candidati debbono allegare alla domanda, in formato elettronico, la ricevuta del versamento di un contributo non rimborsabile pari a € 10,00 (dieci), come richiesto dal D.D.A. n. 1058 del 21.12.2011, citato in premessa. Tale contributo dovrà essere versato sul conto corrente bancario Banca Popolare di Sondrio, Codice IBAN IT3620569601400000015000X58, Codice BIC/SWIFT POSOIT22XXX, intestato a “Università degli Studi di Genova”, causale “contributo iscrizione procedura selettiva professore di prima fascia”.
    Dove va spedita la domanda: 
    Le domande di ammissione alle procedure devono essere prodotte, tassativamente in via telematica
    Contatta l'ente: 
    Il presente decreto è reso disponibile sui siti web dell’Ateneo (http://www.unige.it/concorsi), del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, dell'Unione Europea.