ricercatore presso UNIVERSITA' DELLA TUSCIA

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
08/11/2018
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Procedura di valutazione comparativa per la copertura di un posto di ricercatore a tempo determinato, settore concorsuale 05/B1 - Zoologia e antropologia, per il Dipartimento per la innovazione nei sistemi biologici, agroalimentari e forestali.

Requisiti: 
Per la partecipazione alla selezione di cui all'art. 1 sono richiesti i seguenti requisiti: A) Titolo di dottore di ricerca o titolo equivalente, conseguito in Italia o all'estero. studio sia stato conseguito all'estero, dovrà risultare da idonea certificazione rilasciata dalle competenti autorità che tale titolo è stato riconosciuto equipollente al titolo italiano in base ad accordi internazionali ed alla normativa vigente. B) Non essere stato destituito o dispensato dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, e di non essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale, ai sensi dell'art. 127, lettera d), del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3. C) Godere dei diritti civili e politici. D) Idoneità fisica al servizio continuativo e incondizionato all'impiego. E) Non aver riportato condanne penali o altre misure che escludano dall'assunzione in servizio o serviz siano causa di destituzione da impieghi presso Pubbliche Amministrazioni. I requisiti per ottenere l'ammissione alla selezione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda. Sono esclusi dalla partecipazione alla procedura: a) i soggetti già assunti a tempo indeterminato come professori universitari di prima o di seconda aniversita fascia o come ricercatori, ancorché cessati dal servizio; b) i soggetti che abbiano un grado di parentela o affinità, fino al quarto grado compreso, con un professore appartenente al dipartimento che propone l'attivazione della procedura ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o un componente del Consiglio di Amministrazione dell'Ateneo, secondo quanto disposto dall'articolo 18, comma 1, lettera b), ultimo periodo della Legge n. 240/2010. Questa Amministrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.
Dove va spedita la domanda: 
indirizzo di posta elettronica protocollo@pec.unitus.it
Contatta l'ente: 
Ai sensi degli artt. 4, 5 e 6 della legge 7 agosto 1990, n. 241, il responsabile del procedimento di cui al presente bando è il responsabile dell'Ufficio Personale Docente - tel. 0761/357926 - e-mail: sparis@unitus.it.
Prove d'esame: 
La procedura di valutazione comparativa si articola in due fasi. La prima fase è finalizzata a selezionare preliminarmente i candidati con motivato giudizio analitico sui titoli, sul curriculum e sulla produzione scientifica, ivi compresa la tesi di dottorato, secondo i criteri e i parametri, riconosciuti anche in ambito internazionale, individuati con decreto ministeriale, e già definiti con decreto ministeriale 25 maggio 2011, n. 243. La prima fase si conclude con l'ammissione alla fase successiva dei candidati comparativamente più meritevoli, in misura compresa tra il 10 e il 20 per cento del numero degli stessi e comunque non inferiore a sei unità. I candidati sono tutti ammessi alla seconda fase qualora il loro numero sia pari o inferiore a sei. . La seconda fase è costituita dalla discussione pubblica dei titoli e della produzione scientifica con la Commissione ed eventualmente da una prova orale di accertamento della conoscenza della lingua straniera, qualora prevista all'art. 1 del bando di selezione. La Commissione attribuisce un punteggio ai titoli e a ciascuna delle pubblicazioni presentate dai candidati ammessi alla discussione, a seguito della stessa. La Commissione indica infine gli eventuali idonei alla chiamata comunque in numero non superiore al triplo dei posti oggetto di ciascuna procedura di valutazione comparativa. Gli idonei sono indicati tenuto conto dei criteri fissati dal decreto ministeriale D.M.243/2011 nonché dall'attinenza del titolo di dottore di ricerca, o titolo equivalente, con il settore concorsuale e settore scientifico disciplinare oggetto del bando.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente