ricercatore presso UNIVERSITA' «LA SAPIENZA» DI ROMA

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
08/11/2018
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Procedura di selezione, per titoli e colloquio, per la copertura di un posto di ricercatore a tempo determinato, settore concorsuale 11/E4, per il Dipartimento di psicologia dinamica e clinica.

Requisiti: 
La valutazione preliminare dei candidati, con motivato giudizio analitico sui titoli, sul curriculum e sulla produzione scientifica, ivi compresa la tesi di dottorato, sarà effettuata sulla base dei seguenti criteri e parametri, coerenti con quelli in uso nella comunità scientifica internazionale: 1. Numero di Pubblicazioni selezionabili per la valutazione di merito: pari a 15 e comunque non inferiori a 12 2. Lingua straniera oggetto di accertamento delle competenze linguistiche scientifiche del candidato: inglese 3. Titoli preferenziali: - Diploma di Scuola di Specializzazione in Psicologia con abilitazione alla Psicoterapia; - l’eventuale attività didattica a livello universitario in Italia o all’Estero; - documentata attività di formazione o di ricerca presso qualificati istituti italiani o esteri in materie inerenti le tematiche oggetto del presente bando; - organizzazione, direzione e coordinamento di gruppi di ricerca nazionali e internazionali su progetti relativi al SSD M-PSI/07 o partecipazione agli stessi; - attività di relatore a congressi e convegni nazionali ed internazionali di società scientifiche; - Premi e riconoscimenti nazionali e internazionali 4. Esperienza scientifica richiesta, in relazione alla linea di ricerca su cui il ricercatore dovrà applicarsi: Il candidato dovrà avere una comprovata conoscenza relativa ai modelli e ai metodi di assessment della psicologia Dinamica con soggetti in età evolutiva e adulti, alla valutazione clinica e diagnostica delle dinamiche relazionali del disagio psichico e della psicopatologia caratterizzanti i fattori del processo terapeutico. Tali competenze e pregresse esperienze di ricerca serviranno al candidato per condurre indagini empiriche volte ad esplorare le associazioni tra i quadri psicopatologici e i meccanismi che favoriscono l’efficacia degli interventi di valutazione, prevenzione, riabilitazione psicologia e psicoterapia.
Dove va spedita la domanda: 
Direttore del Dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, deve essere presentata per via telematica (in formato pdf con scansione della firma e di tutti i documenti allegati) all’indirizzo di posta elettronica dipdinamicaclinica@cert.uniroma1.it
Contatta l'ente: 
Responsabile del procedimento oggetto del Bando è la dott.ssa Maria Pia Giammario, Responsabile Amministrativo Delegato del Dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica indirizzo E- mail pia.giammario@uniroma1.it
Prove d'esame: 
La Commissione giudicatrice è composta da tre membri appartenenti al Settore scientifico disciplinare, al Settore concorsuale o al Macro-settore oggetto della posizione per la quale è bandita la presente procedura e individuati in maggioranza tra docenti non in servizio presso la Sapienza. La Commissione può essere composta da professori di I fascia, da professori di II fascia e da ricercatori a tempo indeterminato. E’ necessaria la partecipazione di un Professore di I fascia e di un Professore di II fascia. Per le posizioni gravanti su fondi assegnati al Dipartimento dal Consiglio di Amministrazione dell’Università “La Sapienza” i membri della Commissione sono professori di I e II fascia e ricercatori a tempo indeterminato designati con delibera del Consiglio di Dipartimento, approvata a maggioranza assoluta dei Professori di I e II fascia e dei ricercatori a tempo indeterminato. Per le posizioni gravanti su fondi esterni fa parte di diritto della Commissione il responsabile dei fondi. Gli altri due membri della Commissione giudicatrice sono Professori di I e II fascia, designati con delibera del Consiglio di Dipartimento, approvata a maggioranza assoluta dei Professori di I e II fascia e dei ricercatori a tempo indeterminato. Hanno titolo a far parte delle Commissioni giudicatrici di cui ai commi 3 e 4 del presente articolo: 1) i Professori di I fascia in possesso dei requisiti, in termini di valori soglia, per partecipare come Commissari all’abilitazione scientifica nazionale di cui all’art. 16 della Legge n. 240/2010; 2) I Professori di II fascia in possesso dei requisiti, in termini di valori soglia, per partecipare alle procedure dell’abilitazione scientifica nazionale di I fascia di cui all’art. 16 della Legge n. 240/2010; 3) i Ricercatori a tempo indeterminato, in possesso dei requisiti, in termini di valori soglia, per partecipare alle procedure dell’abilitazione scientifica nazionale di II fascia, di cui all’art. 16 della Legge n. 240/2010. Il possesso dei suindicati requisiti di qualificazione, in base alle soglie vigenti alla data di emissione del bando, è attestato dal Consiglio di Dipartimento nella delibera trasmessa all’Amministrazione. La Commissione giudicatrice nella sua composizione dovrà tenere conto ove possibile, del principio dell’equilibrata composizione di genere. La Commissione giudicatrice è nominata con dispositivo del Direttore del Dipartimento, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – IV Serie speciale Concorsi ed Esami, sui siti web del Dipartimento e dell’Ateneo. Il termine di trenta giorni per la presentazione al Direttore del Dipartimento, da parte dei candidati, di eventuali istanze di ricusazione dei Commissari decorre dalla data di pubblicazione del dispositivo sulla Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale. Decorso tale termine e, comunque, dopo l’insediamento della Commissione, non sono ammesse istanze di ricusazione dei Commissari. Le eventuali cause di incompatibilità e le modifiche dello stato giuridico intervenute successivamente alla nomina non incidono sulla qualità di componente della Commissione giudicatrice. La Commissione svolge i lavori alla presenza di tutti i componenti e assume le proprie deliberazioni a maggioranza. La Commissione può avvalersi anche di strumenti telematici di lavoro collegiale. I componenti della Commissione in servizio presso La Sapienza non fruiscono di rimborsi e/o compensi ad alcun titolo. I componenti non appartenenti ai ruoli dell’Ateneo possono usufruire esclusivamente del rimborso delle spese di missione, secondo le modalità previste dal relativo Regolamento di Ateneo. La Commissione, a pena di decadenza, si riunisce la prima volta entro 30 giorni dalla data di scadenza del termine per la presentazione delle istanze di ricusazione dei Commissari, tranne casi di motivata impossibilità (nel computo di tale termine è escluso il periodo 1° agosto -15 settembre). La Commissione dovrà concludere i propri lavori entro 60 giorni dalla data della prima riunione. Su richiesta del Presidente può essere concessa dal Direttore del Dipartimento una proroga per un massimo di 60 gg.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente