Banca d'Italia, 7 personale laureato con esperienza nella gestione delle risorse umane, nella comunicazione istituzionale e nella psicologia del lavoro

Anteprima

Concorsi pubblici per la copertura di sette posti di personale laureato con esperienza nella gestione delle risorse umane, nella comunicazione istituzionale e nella psicologia del lavoro, a tempo indeterminato. (GU n.4 del 17-1-2023)

Scheda

Località
Posti
7
Scadenza
Scaduto
Tipo

Bando e allegati


Requisiti di partecipazione e di assunzione


La Banca d'Italia indice i seguenti concorsi pubblici per
l'assunzione a tempo indeterminato (1) di:


  • A. 3 Esperti con esperienza nello sviluppo e nella gestione
    delle risorse umane

  • B. 2 Esperti con esperienza nella comunicazione istituzionale

  • C. 2 Esperti con esperienza nel campo della psicologia del
    lavoro e delle organizzazioni

Sono richiesti i seguenti requisiti.


1. Per i concorsi di cui alle lettere A e B:


  • laurea magistrale/specialistica, conseguita con un punteggio
    di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti
    classi: scienze dell'educazione degli adulti e della formazione
    continua (LM-57, 65/S); scienze pedagogiche (LM-85, 87/S);
    programmazione e gestione dei servizi educativi (LM-50, 56/S);
    servizio sociale e politiche sociali (LM-87, 57/S); sociologia e
    ricerca sociale (LM-88, 49/S, 89/S); psicologia (LM-51, 58/S); teorie
    e metodologie dell'e-learning e della media education (LM-93);
    scienze della comunicazione pubblica, d'impresa e pubblicita' (LM-59,
    59/S, 67/S); tecniche e metodi per la societa' dell'informazione
    (LM-91, 100/S); teorie della comunicazione (LM-92, 101/S);
    informazione e sistemi editoriali (LM-19, 13/S); scienze filosofiche
    (LM-78, 17/S, 18/S, 96/S); antropologia culturale ed etnologia (LM-1,
    1/S); filologia, letterature e storia dell'antichita' (LM-15, 15/S);
    filologia moderna (LM-14, 16/S, 40/S); metodologie informatiche per
    le discipline umanistiche (LM-43, 24/S); linguistica (LM-39, 44/S);
    scienze storiche (LM-84, 93/S, 94/S, 97/S, 98/S); scienze
    economico-aziendali (LM-77, 84/S); scienze dell'economia (LM-56,
    64/S); scienze economiche per l'ambiente e la cultura (LM-76, 83/S);
    finanza (LM-16, 19/S); scienze statistiche (LM-82, LM-83, 91/S);
    scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63, 71/S); scienze della
    politica (LM-62, 70/S); giurisprudenza (LMG-01, 22/S); ingegneria
    gestionale (LM-31, 34/S); altra laurea equiparata a uno dei suddetti
    titoli ai sensi del decreto Interministeriale 9 luglio 2009

nonche'


per il concorso di cui alla lettera A:


  • esperienza lavorativa nel campo dello sviluppo e della
    gestione delle risorse umane di almeno 3 anni - maturata negli ultimi
    6 anni, successivamente al conseguimento della laurea
    magistrale/specialistica - in attivita' di lavoro autonomo oppure
    dipendente, svolta presso:

    • a. un'unita' organizzativa preposta alla gestione delle
      risorse umane o allo sviluppo organizzativo in
      un'amministrazione/ente pubblico, in un'organizzazione privata o in
      un'altra organizzazione, anche internazionale;

  • e/o

    • b. una societa' di consulenza specializzata nello sviluppo e
      nella gestione delle risorse umane o nell'organizzazione aziendale,
      una societa' di formazione in ambito comportamentale, manageriale o
      di sviluppo organizzativo.


Per il concorso di cui alla lettera B:


  • esperienza lavorativa nel campo della comunicazione
    istituzionale di almeno 3 anni - maturata negli ultimi 6 anni,
    successivamente al conseguimento della laurea
    magistrale/specialistica - in attivita' di lavoro autonomo oppure
    dipendente, svolta presso:

    • a. un'unita' organizzativa preposta alla gestione della
      comunicazione istituzionale in un'amministrazione/ente pubblico, in
      un'organizzazione privata o in un'altra organizzazione, anche
      internazionale;

  • e/o

    • b. una o piu' testate giornalistiche a diffusione nazionale o
      internazionale.


Per il concorso di cui alla lettera C:


  • laurea magistrale/specialistica, conseguita con un punteggio
    di almeno 105/110 o votazione equivalente in psicologia (LM-51,
    58/S); altra laurea equiparata a uno dei suddetti titoli ai sensi del
    decreto Interministeriale 9 luglio 2009;

  • iscrizione all'albo degli psicologi (sezione A);

  • esperienza lavorativa nel campo della psicologia del lavoro e
    delle organizzazioni di almeno 3 anni - maturata negli ultimi 6 anni,
    successivamente al conseguimento della laurea
    magistrale/specialistica - in attivita' di lavoro autonomo oppure
    dipendente, svolta presso:

    • a. un'unita' organizzativa preposta alla gestione delle
      risorse umane o allo sviluppo organizzativo in
      un'amministrazione/ente pubblico, in un'organizzazione privata o in
      altra organizzazione anche internazionale;

  • e/o

    • b. una societa' di consulenza specializzata nello sviluppo e
      nella gestione delle risorse umane o nell'organizzazione aziendale,
      una societa' di formazione in ambito comportamentale, manageriale o
      di sviluppo organizzativo, una societa' di selezione e
      valutazione/assessment delle soft skill.


Per tutti i concorsi, l'esperienza lavorativa dovra' essere
documentata tramite attestazione del datore di lavoro ovvero tramite
idonea documentazione contrattuale o fiscale, che comprovino la
natura e il livello delle funzioni svolte nonche' la durata
dell'esperienza professionale.


E' consentita la partecipazione a chi possiede titoli di studio
conseguiti all'estero o titoli esteri conseguiti in Italia,
riconosciuti equivalenti a quelli sopraindicati ai fini della
partecipazione ai pubblici concorsi. La richiesta di riconoscimento
dell'equivalenza del titolo e del voto deve essere presentata alla
Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento della Funzione
Pubblica - entro la data di svolgimento della prima prova.


2. Cittadinanza italiana, di altro Stato membro dell'Unione
europea o altra cittadinanza, secondo quanto previsto dall'art. 38
del decreto legislativo 165/2001. Ai cittadini e alle cittadine di
uno Stato estero e' richiesto l'ulteriore requisito di un'adeguata
conoscenza della lingua italiana, che sara' verificata durante le
prove di concorso.


3. Idoneita' fisica alle mansioni.


4. Godimento dei diritti civili e politici. I cittadini e le
cittadine di uno Stato membro dell'Unione europea devono godere dei
diritti civili e politici anche nello Stato di appartenenza o
provenienza. Nel caso di cittadinanza di paesi terzi di cui all'art.
38 del decreto legislativo 165/2001 tale requisito si applica solo in
quanto compatibile.


5. Non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da
svolgere nell'Istituto (cfr. art. 8).


Il requisito di cui al punto 1 deve essere posseduto alla data di
scadenza stabilita per la presentazione della domanda; l'equivalenza
del titolo di studio e del voto e gli altri requisiti devono essere
posseduti alla data di assunzione.


I requisiti richiesti dal presente bando potranno essere
verificati dalla Banca d'Italia in qualsiasi momento, anche
successivo allo svolgimento delle prove di concorso e all'eventuale
assunzione.


La Banca d'Italia dispone l'esclusione dal concorso, non da'
seguito all'assunzione o procede alla risoluzione del rapporto
d'impiego di coloro che risultino sprovvisti di uno o piu' dei
requisiti previsti dal bando ovvero dei titoli dichiarati al fine
della preselezione. Le eventuali difformita' riscontrate rispetto a
quanto dichiarato o documentato dalle persone interessate vengono
segnalate all'Autorita' giudiziaria.


(1) Le persone selezionate saranno prevalentemente impiegate
nell'ambito dell'Amministrazione centrale - Dipartimento Risorse
umane, comunicazione e informazione (Roma).

Requisiti e titoli di studio

 laurea magistrale/specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti classi: scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua (LM-57, 65/S); scienze pedagogiche (LM-85, 87/S); programmazione e gestione dei servizi educativi (LM-50, 56/S); servizio sociale e politiche sociali (LM-87, 57/S); sociologia e ricerca sociale (LM-88, 49/S, 89/S); psicologia (LM-51, 58/S); teorie e metodologie dell’e-learning e della media education (LM-93); scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità (LM-59, 59/S, 67/S); tecniche e metodi per la società dell’informazione (LM-91, 100/S); teorie della comunicazione (LM-92, 101/S); informazione e sistemi editoriali (LM-19, 13/S); scienze filosofiche (LM-78, 17/S, 18/S, 96/S); antropologia culturale ed etnologia (LM-1, 1/S); filologia, letterature e storia dell’antichità (LM-15, 15/S); filologia moderna (LM-14, 16/S, 40/S); metodologie informatiche per le discipline umanistiche (LM-43, 24/S); linguistica (LM-39, 44/S); scienze storiche (LM-84, 93/S, 94/S, 97/S, 98/S); scienze economico-aziendali (LM-77, 84/S); scienze dell’economia (LM-56, 64/S); scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76, 83/S); finanza (LM-16, 19/S); scienze statistiche (LM-82, LM-83, 91/S); scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63, 71/S); scienze della politica (LM-62, 70/S); giurisprudenza (LMG-01, 22/S); ingegneria gestionale (LM-31, 34/S); altra laurea equiparata a uno dei suddetti titoli ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009

 esperienza lavorativa nel campo dello sviluppo e della gestione delle risorse umane

 esperienza lavorativa nel campo della comunicazione istituzionale

 laurea magistrale/specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente in psicologia (LM-51, 58/S); altra laurea equiparata a uno dei suddetti titoli ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009;  iscrizione all’albo degli psicologi (sezione A);  esperienza lavorativa nel campo della psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Prove d'esame

- Una preselezione per titoli
- prima prova prevede lo svolgimento di un quesito a contenuto teorico-pratico concernente la progettazione di un intervento e di due quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate nei programmi allegati nonché di un breve elaborato in lingua inglese su argomenti di attualità.

- seconda prova si articola in due giornate e consiste: 1) nella verifica delle capacità comportamentali con la metodologia dell’assessment center2 , nel primo giorno della prova; 2) in un colloquio sulle materie indicate nei relativi programmi e in una conversazione in lingua inglese, nel secondo giorno della prova.

Il calendario e il luogo di svolgimento della prima prova vengono resi noti tramite avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana “4a Serie speciale (Concorsi ed Esami)” entro il mese di marzo 2023.

Dove va spedita la domanda

http://www.bancaditalia.it/
https://www.bancaditalia.it/chi-siamo/lavorare-bi/informazioni-concorsi/bandi/index.html

Categorie correlate

Valuta la tua preparazione al concorso con i seguenti QUIZ online GRATUITI. Risposte esatte al termine del test.

Commenti