• Accedi • Iscriviti gratis
  • IRPET , 1 posto di personale con qualifica dirigenziale

    Selezione pubblica, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di personale con qualifica dirigenziale, a tempo indeterminato. (GU n.88 del 8-11-2022)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    25/11/2022
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    - essere in possesso di diploma di laurea (DL) conseguito ai sensi dell’ordinamento previgente il D.M. 509/1999 (vecchio ordinamento) o di laurea specialistica (LS) ai sensi del D.M. 509/99 o laurea magistrale (LM) ai sensi del D.M. 270/2004 (nuovo ordinamento) o di diploma universitario o altro diploma accademico di II livello rilasciato da Scuole e/o Istituzioni di alta formazione dichiarato equiparato e/o equipollente a lauree universitarie conseguite ai sensi dei citati D.M. 509/99 e 270/04.
    Dove va spedita la domanda: 
    http://www.irpet.it/bandi
    https://www.inpa.gov.it
    Contatta l'ente: 
    e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica: ufficio.protocollo@irpet.it
    Prove d'esame: 
    due prove scritte e una prova orale

    La prima prova scritta, a carattere teorico o teorico pratico, consiste nella redazione di un elaborato, anche nella forma di risposte sintetiche a quesiti e/o nella elaborazione di progetti di ricerca e/o nell’analisi e riflessione critica di uno o più casi di studio/ricerca e/o costruzione di modelli di analisi, da effettuare in un tempo predeterminato, finalizzata ad accertare le conoscenze del candidato sulla tematiche di ricerca attinenti i compiti istituzionali dell’IRPET, nonché le capacità e le attitudini manageriali. Essa riguarderà una o più delle seguente materie: 1. Tematiche di ricerca ed analisi oggetto dei compiti istituzionali di IRPET, quali: a) Economia del lavoro e dell’istruzione. Politiche attive e di regolamentazione: analisi degli effetti. Fabbisogni formativi e rendimenti dell’istruzione. Analisi delle dinamiche del mercato del lavoro e dei principali cambiamenti dal lato della domanda e dell’offerta. b) Analisi della disuguaglianza e welfare. Modelli di micro simulazione. Effetti redistributivi delle politiche pubbliche e fiscali. c) Economia dell’impresa. Analisi dei comportamenti e delle dinamiche di impresa. Settori produttivi, ruolo ed effetti della innovazione e della ricerca sul sistema produttivo. d) Economia e finanza pubblica. Analisi teorica ed empirica dei cambiamenti degli assetti istituzionali, del decentramento e federalismo fiscale, ottima tassazione a scala locale. e) Sviluppo locale, economia urbana e regionale. Modelli e metodi nelle scienze regionali. Ruolo delle economie di agglomerazione, città metropolitane, convergenza e divergenza nei livelli di sviluppo territoriale. f) Analisi strutturale dell’economia. Analisi del ciclo economico e delle sue determinanti endogene ed esogene. Impatto economico dei cambiamenti climatici e della transizione ambientale del sistema economico. 2. Metodi e modelli funzionali all’analisi di uno dei precedenti ambiti tematici di cui al precedente punto 1, lett. a)-f). 3. Statistiche economiche regionali (quali, a titolo esemplificativo: conti economici, commercio internazionale, mercato del lavoro), con riferimento anche ai metodi di stima. 4. Elementi di conoscenza delle caratteristiche dello sviluppo economico nazionale e toscano.

    La seconda prova scritta a contenuto pratico applicativo o teorico-pratico consiste nella risoluzione di un caso pratico anche in risposta sintetica a una pluralità di quesiti ovvero nella stesura di un documento/piano/atto/progetto, sulle materie di seguito indicate: a) Diritto amministrativo con particolare riferimento a atti e procedimenti amministrativi; responsabilità della p.a.; attività contrattuale della pubblica amministrazione (disciplina appalti pubblici); b) Ordinamento del pubblico impiego e contrattazione collettiva; c) Normative e regolamenti comunitari, nazionali e di Regione Toscana concernenti programmi di attuazione dei fondi strutturali e di investimento europei e dei fondi nazionali complementari alla programmazione comunitaria; d) Programmazione e rendicontazione finanziaria, controllo di gestione; e) Contabilità generale ed analitica degli enti pubblici; f) Ordinamento e regolamenti dell’IRPET con particolare riferimento al regolamento di organizzazione ed al regolamento di contabilità (http://www.irpet.it/regolamenti); g) Nozioni sull’assetto organizzativo di Regione Toscana.

    Ciascuna prova scritta può prevedere documenti in lingua italiana e in lingua inglese.

    La prova orale mira ad accertare la preparazione e la professionalità del candidato nonché l’attitudine all’espletamento delle funzioni dirigenziali e consiste in un colloquio sulle materie oggetto delle due prove scritte
    capacità e attitudini direzionali, organizzative e manageriali in rapporto a specifiche situazioni proprie del ruolo dirigenziale; - possesso di adeguate conoscenze in tema di tecnologie digitali ed informatiche anche ai fini gestionali; - normativa in materia di trasparenza e prevenzione della corruzione; codice di comportamento del dipendente pubblico; - il possesso di adeguata conoscenza della lingua inglese.

    Il dettaglio del diario delle prove - orario e luogo delle prove d’esame, l’eventuale loro rinvio - è portato a conoscenza dei candidati mediante specifico avviso pubblicato sul sito dell’IRPET all’indirizzo: www.irpet.it nella sezione “Amministrazione Trasparente-Bandi di concorso” nella pagina dedicata alla presente selezione.