Ministero della Giustizia , Bando di esame di abilitazione all'esercizio della professione forense - sessione 2022.

Anteprima

Bando di esame di abilitazione all'esercizio della professione forense - sessione 2022. (GU n.75 del 20-9-2022)

Scheda

Occupazione
Località
Posti
1
Scadenza
Scaduto
Tipo
Contratto

Bando e allegati

E' indetta per l'anno 2022 la sessione dell'esame di Stato per
l'abilitazione all'esercizio della professione forense presso le sedi
di Corti di appello di Ancona, Bari, Bologna, Brescia, Cagliari,
Caltanissetta, Campobasso, Catania, Catanzaro, Firenze, Genova,
L'Aquila, Lecce, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Potenza,
Reggio Calabria, Roma, Salerno, Torino, Trento, Trieste, Venezia e
presso la Sezione distaccata di Bolzano della Corte di appello di
Trento.


Oggetto dell'esame


1. L'esame di Stato si articola in due prove orali.


2. La prima prova orale e' pubblica e ha ad oggetto l'esame e la
discussione di una questione pratico-applicativa, nella forma della
soluzione di un caso, che postuli conoscenze di diritto sostanziale e
di diritto processuale, in una materia scelta preventivamente dal
candidato tra le seguenti: materia regolata dal codice civile;
materia regolata dal codice penale; diritto amministrativo.


3. La seconda prova orale e' pubblica e deve durare non meno di
quarantacinque e non piu' di sessanta minuti per ciascun candidato.
Essa si svolge a non meno di trenta giorni di distanza dalla prima e
consiste:


  • a) nella discussione di brevi questioni relative a cinque
    materie scelte preventivamente dal candidato, di cui:

    • una tra diritto civile e diritto penale, purche' diversa
      dalla materia gia' scelta per la prima prova orale;

    • una tra diritto processuale civile e diritto processuale
      penale;

    • tre fra le seguenti: diritto civile, diritto penale, diritto
      costituzionale, diritto amministrativo, diritto tributario, diritto
      commerciale, diritto del lavoro, diritto dell'Unione europea, diritto
      internazionale privato, diritto ecclesiastico.


In caso di scelta della materia del diritto amministrativo nella
prima prova orale, la seconda prova orale ha per oggetto il diritto
civile e il diritto penale, una materia a scelta tra diritto
processuale civile e diritto processuale penale e due tra le
seguenti: diritto costituzionale, diritto amministrativo, diritto
tributario, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto
dell'Unione europea, diritto internazionale privato, diritto
ecclesiastico;


  • b) nella dimostrazione di conoscenza dell'ordinamento forense e
    dei diritti e doveri dell'avvocato.

Requisiti e titoli di studio

Titoli di studio richiesti

Dove va spedita la domanda

collegarsi al sito internet del Ministero della giustizia, «www.giustizia.it», alla voce «Strumenti/Concorsi, esami, assunzioni» ed effettuare la relativa registrazione, utilizzando unicamente l'autenticazione SPID di secondo livello, la Carta di identita' elettronica (CIE) o la Carta nazionale dei servizi (CNS). 

https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_1_29_5.page

Commenti