• Accedi • Iscriviti gratis
  • COMUNE DI VIGONE, 2 posti di istruttore direttivo di vigilanza (riapertura)

    Modifica e riapertura dei termini del concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di due posti di istruttore direttivo di vigilanza, categoria D, a tempo indeterminato, di cui uno per il Comune di Vigone e uno per il Comune di Torre Pellice, con riserva a favore dei volontari delle Forze armate. (GU n.46 del 10-06-2022)

    Requisiti: 
    - Età anagrafica non inferiore ad anni 18 (diciotto) compiuti e non superiore ad anni 45 (quarantacinque) alla data di scadenza del bando
    - Qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza
    - Lauree economico giuridiche
    - Patente cat. B
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID) o la carta d’identità elettronica (CIE), compilando il modulo elettronico accessibile al seguente link: https://www.servizipubblicaamministrazione.it/Servizi/FiloDiretto/ProcedimentiClient.Aspx?CE =Vgn864&IDGruppoSelez=4386, previa registrazione.
    Contatta l'ente: 
    Ufficio personale del Comune di Vigone - tel. 011/9804269 int. 218
    Comune di Torre Pellice - tel. 0121/953221
    www.comune.torrepellice.to.it
    Prove d'esame: 
    Le prove d’esame riguarderanno le seguenti materie:
    – nozioni di ordinamento costituzionale, amministrativo e giudiziario dello Stato;
    – disciplina relativa alla circolazione stradale e tecniche di rilevamento in materia di infortunistica stradale;
    – nozioni sul sistema sanzionatorio amministrativo;
    – elementi di diritto e procedura penale e civile, con particolare riferimento alla parte generale del Codice Penale, ai reati contro la Pubblica Amministrazione, la persona e il patrimonio e all’attività della Polizia Giudiziaria;
    – normativa in materia di pubblica sicurezza;
    – disciplina della videosorveglianza comunale e legislazione in materia di protezione dei dati personali;
    – norme in materia di polizia amministrativa e commerciale, polizia annonaria, polizia edilizia e ambientale, polizia giudiziaria e polizia stradale;
    – nozioni circa la legislazione vigente in materia di armi, stupefacenti e immigrazione;
    – norme concernenti l’attività di notifica;
    – normativa in materia di protezione civile;
    – ordinamento degli enti locali e disciplina ed applicazione delle sanzioni previste nei regolamenti comunali;
    – disciplina nazionale e regionale della Polizia Locale;
    – normativa sul procedimento amministrativo e in materia di documentazione amministrativa;
    – nozioni generali sulla disciplina del rapporto di lavoro con la P.A. e regime delle responsabilità dei dipendenti pubblici (responsabilità civile, penale, amministrativa, contabile e disciplinare);
    – nozioni generali sull’affidamento e la stipula dei contratti;
    – conoscenza di base dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse inerenti l’attività propria del profilo professionale oggetto del concorso;
    – conoscenza della lingua inglese.
    ---
    Il concorso è espletato in base alla procedura di seguito indicata che si articola attraverso le seguenti fasi:
    a) una prova selettiva scritta a contenuto teorico o teorico-pratico sulle materie previste dal programma d’esame. La prova può consistere in una serie di quesiti a risposta sintetica, appositi test bilanciati e/o nella redazione di un provvedimento amministrativo tendente a verificare la conoscenza delle materie oggetto delle prove concorsuali;
    b) una prova selettiva orale, che verterà sulle materie previste dal programma d’esame, riservata ai candidati che hanno superato la prova selettiva scritta.