• Accedi • Iscriviti gratis
  • COMUNE DI CALCIO, 1 assistente sociale

    Selezione pubblica per la copertura di un posto di assistente sociale, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato (GU n.44 del 03-06-2022)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    18/06/2022
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    1. Possesso di uno dei seguenti titoli di studio (o equiparato), rilasciati a norma dell’ordinamento scolastico vigente italiano, ovvero titolo di studio equivalente o equipollente, ai sensi di Legge:
    - Laurea triennale, di cui all’ordinamento del D.M. n. 509/1999, appartenente alla classe 6: Scienze del Servizio Sociale
    - Laurea triennale, di cui all’ordinamento del D.M. n. 270/2004, appartenente alla classe L-39: Servizio Sociale
    - Laurea specialistica, di cui all’ordinamento del D.M. n. 509/1999, appartenente alla classe 57/S: Programmazione e
    gestione delle politiche e dei servizi sociali
    - Laurea magistrale, di cui all’ordinamento del D.M. n. 270/2004, appartenente alla classe LM/87: Servizio sociale e politiche sociali
    - Diploma di Laurea, di cui all’ordinamento previgente alla riforma del D.M. n. 509/1999, in Servizio Sociale
    - Diploma universitario in Servizio sociale, di cui all’art. 2 della Legge n. 341/1990
    - Diploma di Assistente sociale, abilitante ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica n. 14/1987
    2. Essere iscritti all’Albo professionale degli Assistenti Sociali.
    Dove va spedita la domanda: 
    ESCLUSIVAMENTE per mezzo di posta elettronica certificata, ESCLUSIVAMENTE da casella di posta elettronica certificata, al seguente indirizzo PEC del Comune di Calcio: Protocollo@pec.comune.calcio.bg.it
    Contatta l'ente: 
    Area servizi alla persona del Comune di Calcio: 0363/968444 - int. 2 - cinzia.bariselli@comune.calcio.bg.it
    Prove d'esame: 
    EVENTUALE PRESELEZIONE
    Qualora il numero dei candidati risulti superiore a 30 (trenta), la Commissione esaminatrice si riserva la facoltà di effettuare una preselezione a carattere attitudinale e professionale consistente nella compilazione di test a risposta multipla. La preselezione è volta a limitare il numero dei candidati da ammettere alle prove scritte del concorso e verificherà:
    ➢ generiche conoscenze di cultura generale;
    ➢ conoscenze di base degli argomenti previsti per le prove d’esame.
    ---
    Prova scritta
    La prova scritta è volta ad accertare il possesso delle competenze proprie della professionalità ricercata e può consistere nella redazione di un elaborato scritto o progetto, di un atto-tipo settoriale, nell’individuazione di iter procedurali o percorsi operativi, nella soluzione di casi, nella simulazione di interventi e/o nella somministrazione di più quesiti, a risposta multipla o libera, volte a valutare le abilità, le conoscenze tecniche di cui al presente Bando, le competenze, le capacità e le soft skills del candidato. NON è consentita la consultazione di alcun testo (Art. 13, comma 3, D.P.R. 487/94), né l’utilizzo di telefoni cellulari o altri dispositivi mobili. Per lo svolgimento della prova scritta potranno essere utilizzati sistemi informatici.
    ---
    Prova orale
    La prova orale si svolgerà in un’aula aperta al pubblico e consisterà in un colloquio individuale, durante il quale saranno verificate le abilità, le conoscenze tecniche di cui al presente Bando, le competenze, le capacità e le soft skills del candidato, anche sotto l’aspetto motivazionale ed attitudinale.
    Il colloquio verterà sulle seguenti materie:
    • Funzioni, metodi e tecniche del Servizio Sociale;
    • Legislazione sociale nazionale e regionale lombarda di carattere generale e di settore relativamente alle materie materno-infantile, anziani, disabilità, dipendenze, salute mentale, immigrazione, inserimenti lavorativi di soggetti svantaggiati;
    • Sistema territoriale dei servizi;
    • Aspetti tecnici ed organizzativi relativi alla programmazione ed alla gestione dei servizi socioassistenziali ed al lavoro di comunità;
    • Nozioni sullo strumento di pianificazione del Piano di Zona;
    • Metodologie per la predisposizione dei progetti personalizzati nelle diverse aree di intervento del servizio sociale professionale;
    • Progettazione sociale per promuovere l'integrazione sociale di adulti disagiati, di minori in situazione di difficoltà,
    di persone con problemi psichiatrici o di dipendenza, di utenti con disabilità;
    • Nozioni di diritto di famiglia e di diritto minorile civile e penale;
    • Conoscenza delle principali modifiche normative introdotte con la riforma dell'Indicatore della Situazione Economica Equivalente (lSEE);
    • Reddito di cittadinanza, evoluzione del programma e misure per il contrasto alle condizioni di povertà;
    • Ordinamento degli Enti Locali (D.lgs. 267/2000);
    • La disciplina della fornitura di beni e servizi nell’Ente Locale;
    • Nozioni sul lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche (D.lgs. 165/2001);
    • Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (D.P.R. 62/2013 e s.m.i.);
    • Normativa vigente in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i. e Regolamento UE 2016/679);
    • Decreto Legislativo n. 33/2013 e s.m.i. “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni;
    • L. n. 190/2012 e s.m.i. "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella
    pubblica amministrazione";
    Durante le prove, verranno altresì verificate le capacità informatiche e linguistiche (lingua inglese) ai sensi dell’art. 37 del D.lgs. n. 165/2001.