• Accedi • Iscriviti gratis
  • Comune di Busseto , 1 istruttore amministrativo

    Concorso pubblico, per esami, per la formazione di una graduatoria per la copertura di posti di categoria C, a tempo pieno ed indeterminato. (GU n.33 del 26-4-2022)

    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    26/05/2022
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Possesso del diploma di maturità.
    Possesso della patente di categoria B.
    Dove va spedita la domanda: 
    – mediante consegna diretta al Protocollo del Comune di Busseto, negli orari di apertura dell’ufficio al pubblico;
    – per posta o corriere all’indirizzo Comune di Busseto – Piazza Giuseppe Verdi 10 – 43011 Busseto (PR). Sulla busta il candidato dovrà specificare la seguente dicitura: CONCORSO PER ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO seguita dal proprio cognome e nome.
    – per via telematica al seguente indirizzo di posta elettronica certificata protocollo@postacert.comune.busseto.pr.it attraverso un indirizzo di posta elettronica certificata personale del candidato.
    Nell’oggetto del messaggio PEC il candidato dovrà specificare la seguente dicitura: CONCORSO PER ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO seguita dal proprio cognome e nome.
    Contatta l'ente: 
    tel. 0524.931702.
    Prove d'esame: 
    Il calendario e le sedi di svolgimento delle prove concorsuali verranno comunicati con successivo avviso sul sito istituzionale del Comune, nell’apposita sezione dedicata al concorso di cui al presente bando, all’interno della sezione Trasparenza - Amministrazione trasparente - Bandi di concorso.

    Nell’ipotesi in cui pervenga un numero di domande di partecipazione superiore a 30, l'Amministrazione si riserva la possibilità di effettuare una prova preselettiva sulle materie previste dal presente bando.

    Gli esami consisteranno in una prova scritta/pratica ed un colloquio. PROVA SCRITTA/PRATICA La prova scritta verterà sul programma d’esame di cui all’articolo successivo e potrà consistere, a scelta della Commissione esaminatrice, in una delle seguenti tipologie o in una combinazione di esse: – prova per questionario consistente in una serie di domande alle quali i candidati dovranno rispondere in maniera sintetica e/o in una serie di domande con risposte predefinite a scelta multipla, anche a carattere attitudinale; – prova a contenuto teorico-pratico, da svolgersi con l’ausilio di un personal computer e finalizzata a verificare la padronanza del candidato con le tematiche incluse nel programma d’esame.
    COLLOQUIO Al colloquio verranno ammessi solo i candidati che avranno superato la prima prova con una votazione minima di 21/30.

    Le prove d’esame di cui al precedente articolo verteranno sul seguente programma: 1. Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali con particolare riferimento agli organi, alle funzioni, ai compiti, all’ordinamento finanziario e contabile del Comune (D.Lgs. n. 267/2000 e D.Lgs. n. 118/2011); 2. Principi, strumenti e regole dell’attività amministrativa, con particolare riguardo a tipologie e forme degli atti; 3. Procedimento amministrativo e diritto di accesso (Legge n. 241/1990); 4. Nozioni fondamentali in materia di contratti pubblici e procedure di scelta del contraente (D.Lgs. n.50/2016); 5. Nozioni fondamentali in materia di trasparenza dell’attività amministrativa (D.Lgs. n. 33/2013); 6. Legislazione in materia di prevenzione della corruzione (D.Lgs. n. 190/2012); 7. Nozioni fondamentali in materia di trattamento e protezione dei dati personali (D.Lgs n. 196/2003e Regolamento 679/2016/UE); 8. Normativa in materia di documentazione amministrativa: modalità di autocertificazione da parte del cittadino, procedure e controlli; 9. Nozioni fondamentali di protocollo informatico e gestione dei flussi documentali (D.P.R. n. 445/2000), di notificazione degli atti, di procedure connesse alla gestione del deposito di atti, di gestione dell’Albo on line; 10. Nozioni in materia di Codice dell’Amministrazione Digitale (D.Lgs. n. 82/2005); 11. Elementi di diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione; 12. Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (D.P.R. n. 62/2013); 13. Norme generali in materia di responsabilità, doveri, diritti e sanzioni disciplinari del pubblico dipendente; 14. Conoscenza della lingua inglese; 15. Conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.