• Accedi • Iscriviti gratis
  • Comune di Biella , 3 istruttore direttivo tecnico

    Concorso pubblico, per esami, per la copertura di tre posti di istruttore direttivo tecnico, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato, di cui un posto riservato ai volontari delle Forze armate. (GU n.25 del 29-3-2022)

    Requisiti: 
    titolo di studio: Laurea di Primo livello (L) appartenente alle seguenti classi di cui al D.M. 4 Agosto 2000: 4 Scienze dell'architettura e dell'ingegneria edile oppure 8 Ingegneria civile e ambientale Oppure:
     Diploma di Laurea in: “Ingegneria edile” o “Ingegneria civile” o “Architettura” o “Ingegneria edile – Architettura” ed equipollenti, conseguito in base all’ordinamento previgente a quello introdotto dal D.M. 509/1999 o equivalente laurea specialistica prevista dal nuovo ordinamento
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione alla procedura di selezione deve essere presentata unicamente per via telematica compilando l’apposito modulo elettronico sulla piattaforma digitale alla quale si accede attraverso il seguente percorso https://hosting.pa-online.it/096004/sportello-unico-digitale/ selezionando quindi il pulsante “CONCORSI” e poi quello denominato “Concorso n. 2 posti di Istruttore Direttivo Amministrativo Contabile – Categoria D”. Per compilare un modello online occorre essere autenticati mediante:  SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale); oppure  CNS (Carta Nazionale dei Servizi). E' possibile utilizzare la CRS (Carta Regionale dei Servizi) e la TS-CNS (Tessera Sanitaria con codice PIN attivato) in quanto sono, dal punto di vista tecnologico, simili alle CNS; oppure  CIE (Carta di Identità Elettronica con codice PIN attivato).
    Contatta l'ente: 
    tel. 015/3507467-282, e-mail: ufficiopersonale@comune.biella.it
    Prove d'esame: 
    una prova scritta ed una prova orale.
    La prova scritta verterà sulle seguenti materie:  Legislazione in materia di Lavori Pubblici e Appalti (Opere Pubbliche, Forniture e Servizi);  Legislazione nazionale in materia di Beni Culturali e Paesaggistico-Ambientali;  Principi sulla normativa in materia di sicurezza degli edifici pubblici;  Legislazione nazionale e regionale in materia di urbanistica ed edilizia;  Principi sul procedimento amministrativo.
    La prova orale, oltre a prevedere l’approfondimento delle materie oggetto della prova scritta, verterà sulle seguenti materie:  Testo Unico degli Enti Locali (D.Lgs. 267/2000);  Legge sulla Sicurezza sul Lavoro e sulla sicurezza cantieri (D.Lgs. 81/2008);  Procedimento amministrativo e diritto di accesso agli atti (L. 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni);  Normativa in materia di tutela della privacy (D.Lgs. 196/2003 e successive modifiche integrazioni);  Normativa in materia di anticorruzione (L. 190/2012), trasparenza (D.Lgs. 33/2013) e accesso civico;  Responsabilità civile, penale, amministrativa e contabile del pubblico dipendente;  Reati contro la Pubblica Amministrazione.

    La prova scritta telematica si terrà il giorno 27/05/2022 alle ore 09.30. La prova, realizzata in forma anonima con l’utilizzo di strumenti informatici e digitali, sarà svolta da remoto e consisterà nella soluzione di una serie di quesiti a risposta multipla con risposte già predefinite ovvero di una serie di domande aperte ed analisi di casi sulle materie oggetto d’esame. Avrà una durata pari a 60 minuti, oltre al tempo necessario per l’espletamento di tutte le attività inerenti l’identificazione dei candidati e quelle prodromiche all’effettivo svolgimento della prova.

    La prova orale si svolgerà in presenza. Le indicazioni operative di svolgimento della stessa, compresi il diario e la sede saranno oggetto di successiva comunicazione almeno 15 giorni prima dello svolgimento della prova stessa, sul sito del Comune di Biella, www.comune.biella.it, sezione “Amministrazione trasparente”, voce “Bandi di Concorso”.
    La prova orale sarà così articolata:  colloquio sulle materie oggetto del programma d’esame;  verifica della conoscenza dell’utilizzo delle apparecchiature, delle applicazioni informatiche e dei correnti programmi di scrittura e calcolo;  verifica della conoscenza della lingua inglese a norma dell’art. 37 del D.Lgs. 165/2001.