• Accedi • Iscriviti gratis
  • UNIONE DI COMUNI MONTANA COLLINE METALLIFERE DI MASSA MARITTIMA, 1 istruttore direttivo amministrativo

    Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la copertura di un posto di istruttore direttivo amministrativo, categoria D, a tempo pieno e determinato della durata di tre anni, prorogabili per ulteriori due. (GU n.22 del 18-03-2022)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    17/04/2022
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo determinato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    - Laurea triennale oppure Laurea Vecchio Ordinamento oppure Laurea Specialistica o Laurea Magistrale di cui alla tabella allegata al D.M. 09 luglio 2009
    - Esperienza di servizio di almeno 10 anni nella qualifica di dirigente pubblico, funzionario pubblico (categoria D del CCNL del comparto Funzioni locali o categoria equivalente di altro comparto di contrattazione collettiva nazionale pubblica) in enti di diritto pubblico o aziende pubbliche, oppure aver svolto le funzioni di Direttore per almeno 2 anni presso Parchi Nazionali o Regionali
    - Patente cat. B
    Dove va spedita la domanda: 
    Servizio Gestione Associata Risorse Umane (GARU) dell’Unione di Comuni montana Colline Metallifere, P.zza Dante Alighieri, 4 – 58024 Massa Marittima
    unionecomuni.collinemetallifere@postacert.toscana.it
    Contatta l'ente: 
    Centralino tel. 0566/906111.
    www.unionecomunicollinemetallifere.itNella prima fase di preselezione, la Commissione esaminatrice composta dal Presidente del Parco e da due esperti esterni, effettuerà una valutazione dei curricula e sottoporrà i candidati ad un colloquio volto ad accertare attitudini, capacità professionali, organizzative e competenze anche tramite quesiti relativi alle seguenti materie:
    Prove d'esame: 
    Nella prima fase di preselezione, la Commissione esaminatrice composta dal Presidente del Parco e da due esperti esterni, effettuerà una valutazione dei curricula e sottoporrà i candidati ad un colloquio volto ad accertare attitudini, capacità professionali, organizzative e competenze anche tramite quesiti relativi alle seguenti materie:
    ● Codice degli appalti;
    ● Decreto legislativo 165/2001;
    ● Regolamento di contabilità (DPR 97/2003);
    ● Statuto del Parco;
    ● Elementi di storia economica/industriale del comparto minerario italiano;
    ● Elementi di tutela, conservazione, recupero, riutilizzo e valorizzazione dei beni minerari e
    culturali, dell’ambiente, del paesaggio e del patrimonio territoriale;
    ● D.Lgs 152/2006 e ss.mm.ii – Codice dell’Ambiente con particolare riferimento alla bonifica dei
    siti inquinati;
    ● Normativa Regione Toscana relativa alla bonifica dei siti inquinati;
    ● Organizzazione e coordinamento dei processi inerenti l’accesso e la progettualità per la
    partecipazione a bandi di finanziamento;
    ● Strumenti metodologici per la gestione dello sviluppo sostenibile;
    ● Codice dei beni culturali (D.Lgs. 42/2004).