• Accedi • Iscriviti gratis
  • Comune di Como , 2 istruttore direttivo area vigilanza

    Concorso pubblico, per soli esami, per la copertura di due posti di istruttore direttivo area vigilanza, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato, di cui un posto riservato ai volontari delle Forze armate. (GU n.21 del 15-3-2022)

    Requisiti: 
    essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:  Laurea (D.M. 270/2004) appartenente ad una delle seguenti classi o ad esse equiparate: - L-14 Scienze dei servizi giuridici; - L-16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione; - L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale; - L-33 Scienze economiche; - L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali.
     Laurea triennale ex D.M. 509/99 equiparata con Decreto interministeriale del 9 luglio 2009 a una delle classi di lauree sopra;
     Diploma di Laurea (DL) (ordinamento previgente al D.M. 509/99) in - Giurisprudenza; - Economia e Commercio; - Scienze Politiche; - altro titolo equipollente conseguito con il vecchio ordinamento universitario;
     Laurea Specialistica (LS) ex D.M. 509/99 o Laurea Magistrale (LM) ex D.M. 270/2004, equiparate con Decreto interministeriale del 9 luglio 2009 a uno dei Diploma di Laurea del vecchio ordinamento (DL) sopra indicati;
    - patente di guida in corso di validità di categoria B, se conseguita fino al 25.04.1988, oppure di categoria A e B se conseguita successivamente.
    Dove va spedita la domanda: 
    https://www.comune.como.it/it/comune/lavorare-in-comune/concorsi/concorsi-attivi/index.html

    La domanda di ammissione al concorso deve pervenire esclusivamente utilizzando il fac-simile allegato, tramite posta elettronica certificata all’indirizzo comune.como@comune.pec.como.it, trasmettendo la domanda e la relativa documentazione in un unico file, con una delle seguenti modalità:
     domanda e relativa documentazione scansionata, sottoscritta con firma autografa allegando copia della carta d’identità (in formato “pdf”);
     domanda e relativa documentazione sottoscritta con firma digitale senza copia della carta d’identità (in formato “pdf.p7m”);
     da propria casella di posta elettronica certificata, nei termini di quanto previsto dall’art. 65, comma 1, lettera c-bis) del D.Lgs. n. 82/2005 (in formato “pdf”).
    Prove d'esame: 
    a) un’eventuale prova preselettiva che l’Amministrazione si riserva di svolgere qualora il numero dei candidati che abbiano presentato domanda di partecipazione al concorso sia superiore a 50;
    b) una prova scritta, alla quale accederanno i candidati che avranno superato l’eventuale prova preselettiva di cui alla precedente lettera a), volta ad accertare l’effettivo possesso delle competenze tecniche proprie della professionalità ricercata;
    c) una prova ginnico-sportiva, alla quale accederanno i candidati che avranno superato la prova scritta di cui alla precedente lettera b), che verrà valutata con giudizio di idoneità/inidoneità per accedere alla prova orale;
    d) una prova orale a cui saranno ammessi i candidati che avranno superato la prova di cui alla precedente lettera c).

    La prova scritta avrà contenuto teorico-pratico e potrà consistere nella soluzione di domande a risposta chiusa su scelta multipla e/o nello svolgimento di un elaborato e/o in una serie di quesiti ai quali dovrà essere data una risposta sintetica. La prova avrà ad oggetto le seguenti materie:  codice della Strada (d.lgs. n. 285/1992) e relativo regolamento di esecuzione ed attuazione ed altre norme sulla circolazione;  elementi normativi, con particolare riferimento alla polizia amministrativa e giudiziaria, in materia edilizia, di commercio e ambiente;  elementi del T.U.L.P.S.;  nozioni di infortunistica stradale;  nozioni di vigilanza sull'attività edilizia ed urbanistica;  nozioni di legislazione in materia ambientale;  nozioni di legislazione commerciale su aree pubbliche e private;  nozioni di legislazione pubblici esercizi;  nozioni di diritto penale con particolare riferimento ai delitti contro la Pubblica Amministrazione e contro la persona, nonché contro il patrimonio;  nozioni di procedura penale con particolare riferimento all’attività di polizia giudiziaria;  nozioni sulla legge di depenalizzazione dei reati minori n. 689 del 24/11/81;  legge quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale n. 65/1986;  elementi di diritto costituzionale e amministrativo (l. 241/1990);  nozioni ordinamento degli Enti Locali (Testo Unico degli Enti Locali d.lgs. n. 267/2000 e s.m.i.).

    La prova ginnico-sportiva è effettuata per verificare il possesso dell’efficienza fisica indispensabile per svolgere le funzioni del ruolo di “Ufficiale direttivo” e consisterà in tre prove atletiche con le seguenti specificità: Corsa 1000 m , Salto in alto , Piegamenti sulle braccia

    La prova orale consisterà in un colloquio interdisciplinare volto ad accertare la preparazione e la capacità professionale dei candidati sulle materie della prova scritta di cui al punto 5.b) e sarà altresì volta ad accertare il possesso della conoscenza della lingua inglese e dell’uso delle tecnologie informatiche e delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e anche delle competenze digitali volte a favorire processi di innovazione amministrativa e di trasformazione digitale della pubblica amministrazione.

    Il calendario di svolgimento dell’eventuale prova preselettiva, della prova scritta e della prova ginnicosportiva sarà pubblicato sul sito internet del Comune di Como, alla pagina del concorso, con un preavviso di almeno 15 giorni rispetto alla data di svolgimento delle prove stesse. Alla medesima pagina del concorso, sul sito internet del Comune di Como, sarà data comunicazione in merito all’ammissione alla prova e sarà pubblicato il documento relativo alle modalità operative di svolgimento della prova.