• Accedi • Iscriviti gratis
  • Comune di Valenza , 1 istruttore direttivo informatico

    Concorso pubblico, per esami, per la copertura di un posto di istruttore direttivo informatico, categoria D, a tempo parziale diciotto ore settimanali ed indeterminato, per il I settore ufficio per il digitale ex art. 17 CAD - ufficio informatico. (GU n.5 del 18-1-2022)

    Requisiti: 
    1. Diploma di Laurea vecchio ordinamento in informatica o in ingegneria Elettronica o in Ingegneria Informatica o equipollenti ai sensi di legge
    Ovvero Laurea Specialistica o Magistrale in Informatica o in Sicurezza Informatica o in Ingegneria Elettronica o in Ingegneria dell’Automazione o in Ingegneria Informatica o equipollenti ai sensi di legge
    Ovvero Laurea triennale in: Ingegneria dei sistemi informatici, Ingegneria dell’automazione, Ingegneria delle reti e dei sistemi informatici, Ingegneria elettronica, Ingegneria scienze informatiche, Ingegneria informatica, Ingegneria informatica e dell’automazione, Ingegneria informatica ed elettronica, Scienze e tecnologie informatiche.
    - avere una adeguata conoscenza della lingua inglese;
    - avere idoneità fisica all’impiego.
    Dove va spedita la domanda: 
    - direttamente all'Ufficio Protocollo del Comune di Valenza nelle ore di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:30);
    - tramite raccomandata A.R. all’indirizzo: Comune di Valenza - Ufficio Protocollo - via Pellizzari n. 2 - 15048 VALENZA (AL). Farà fede la data del timbro postale e saranno ritenute utili le istanze pervenute al Protocollo del Comune entro il terzo giorno successivo a quello di scadenza del termine di presentazione; non saranno considerate valide le raccomandate spedite dopo la scadenza del bando;
    - a mezzo di casella di posta elettronica certificata (PEC) intestata al candidato esclusivamente al seguente indirizzo PEC: comune@cert.comune.valenza.al.it
    Contatta l'ente: 
    Tel 0131949256
    Prove d'esame: 
    Le materie del programma d’esame sono: - Testo unico degli Enti Locali (D.lgs. 267/2000 e s.m.i.) e funzionamento degli Enti Locali; - Legge n. 24171990 e s.m.i. “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi; - Nozioni in materia di codice dei contratti pubblici (D.Lgs. 50/2016 e s.m.i.); - Sistemi informativi per la Pubblica Amministrazione; - Metodi, strategie e tecnologie per la transizione al digitale; - Normativa di settore, tra cui, a titolo esemplificativo codice dell’Amministrazione Digitale, misure minime di sicurezza informatica per la P.A. (AGID); - Attività sistematiche informatiche, progettazione, sviluppo e conduzione di reti, data center virtuali e cloud; - Data privacy e sicurezza informatica anche in relazione al GDPR n. 679/2016.

    Preselezione: Qualora il numero di candidati ammessi alla selezione sia superiore a 50 (cinquanta) le prove di esame potranno essere precedute da una preselezione, che consisterà in un questionario a risposta multipla la cui correzione, ove non gestibile direttamente dalla Commissione Concorso in ragione del numero delle domande pervenute, potrà essere affidata ad una Società specializzata in selezione del personale e, eventualmente, gestita con l'ausilio di sistemi di elaborazione elettronica dei dati.
    Selezione:Le prove sono due e sono rivolte alla verifica del possesso di competenze che afferiscono allo specifico profilo professionale di Istruttore Direttivo Informatico e consistono: - una prova scritta a contenuto teorico pratico, volta ad accertare il possesso delle competenze afferenti al profilo professionale di Istruttore Direttivo Amministrativo Contabile, e consistente nello svolgimento di un tema ovvero nella risoluzione di quesiti a risposta aperta su una o più materi tra quelle elencate all’art. 6 nonché la redazione di un elaborato relativo a metodiche o procedure operative oggetto del concorso. Per l’ammissione alla prova orale i candidati dovranno riportare nella prova scritta una votazione non inferiore a 21/30;
    - prova orale consistente in un colloquio interdisciplinare sulle materie di cui all’art. 6 del bando di concorso volto ad accertare l’idoneità culturale e professionale del candidato con riferimento ai contenuti tipici del profilo oggetto di concorso. Nel corso della prova orale verrà altresì accertata la conoscenza della lingua inglese attraverso un colloquio e/o mediante lettura e traduzione a vista di un testo scritto fornito dalla Commissione. La prova orale si intende superata per i candidati che ottengono la votazione di almeno 21/30;