• Accedi • Iscriviti gratis
  • Azienda Unità Sanitaria Locale della Valle d'Aosta, quattro posti di dirigente sanitario medico, varie discipline

    Concorsi pubblici, per titoli ed esami, per la copertura di quattro posti di dirigente sanitario medico, varie discipline, a tempo indeterminato. (GU n.101 del 21-12-2021)

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    4
    Scadenza: 
    20/01/2022
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    b) Diploma di laurea in Medicina e Chirurgia;
    c) Specializzazione nella disciplina oggetto del concorso, ovvero disciplina equipollente oppure specializzazione in una disciplina affine a quella oggetto del concorso;
    d) Iscrizione all’Ordine dei medici-chirurghi. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione al concorso di cui trattasi, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.

    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione al concorso pubblico dovrà essere prodotta esclusivamente tramite procedura telematica entro il 20 gennaio 2022, trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell’estratto del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana; accedendo al seguente indirizzo web: https://auslvda.selezionieconcorsi.it e compilando lo specifico modulo on line secondo le istruzioni riportate nell' “ALLEGATO 1” che costituisce parte integrante del presente bando.
    Contatta l'ente: 
    Per eventuali informazioni inerenti al presente bando di concorso pubblico, i concorrenti possono rivolgersi all'Ufficio Concorsi dell’Azienda USL della Valle d'Aosta - Via Saint Martin de Corléans, n. 248 - 11100 Aosta (n. tel. 0165/546071 - 6070 - 6073 dalle ore 8,30 alle ore 12,30 nei giorni feriali), oppure consultare il sito internet Aziendale all’indirizzo: www.ausl.vda.it alla voce “Avvisi e Concorsi”.
    Prove d'esame: 
    La prova scritta si articola in due fasi:

    1ª fase: comprensione scritta. Test collettivo di comprensione scritta. Il testo da leggere, di un numero di circa 400 parole, è tratto da pubblicazioni di vario genere su argomenti di larga diffusione. Le domande devono prevedere risposte del genere a scelta multipla (3 opzioni). Il numero di domande deve essere di 20. Il testo viene fornito unitamente al test e rimane a disposizione del candidato per tutta la durata della prova. Non è consentito l’uso del vocabolario. Durata della prova: 30 minuti.

    2ª fase: produzione scritta. Riassunto. Partendo dallo stesso testo di base della comprensione scritta, il candidato deve produrre un riassunto di circa 120 parole. E’ consentito l’uso del vocabolario monolingue. Durata della prova: 45 minuti.

    La prova orale si articola in due fasi: 1ª fase: comprensione orale. Test collettivo di comprensione orale. Il testo da ascoltare, letto dall’esaminatore, di circa 300 parole. Le domande devono prevedere risposte chiuse del genere a scelta multipla. Il numero di domande è di 20. E’ prevista una lettura preliminare del questionario da parte del candidato, in seguito una doppia lettura del testo da parte dell’esaminatore. Non è consentito prendere appunti sul foglio del test. Durata della prova: 30 minuti.

    2ª fase: produzione orale. Il candidato sceglie una lettura fra le tre proposte dalla Commissione, tratte da Durante l’esposizione, di una durata di 5 minuti, il candidato deve presentare il proprio punto di vista sull’argomento. Al termine dell’esposizione il candidato dovrà interagire con l’esaminatore rispondendo a qualche domanda di approfondimento. Lunghezza del testo proposto: circa 300 parole. Durata complessiva della prova: circa 20 minuti. pubblicazioni di vario genere su argomenti di larga diffusione. Sono concessi 10 minuti per leggere il testo.

    I candidati, che non conseguiranno la sufficienza in ciascuna delle prove, scritta e orale, di accertamento della lingua francese, non saranno ammessi alle prove di concorso di cui al successivo articolo 8.

    a) prova scritta: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa;

    b) prova pratica su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso. Per le discipline dell’area chirurgica la prova, in relazione anche al numero dei candidati, si svolge su cadavere o materiale anatomico in sala autoptica, ovvero con altra modalità a giudizio insindacabile della commissione; La prova pratica deve, comunque, essere anche illustrata schematicamente per iscritto;

    c) prova orale sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire.