• Accedi • Iscriviti gratis
  • Unione della Romagna Faentina di Faenza , 1 istruttore direttivo culturale

    Conferimento dell'incarico di istruttore direttivo culturale, categoria D, a tempo determinato, per il settore cultura e turismo, promozione economica e servizi educativi - servizio musei. (GU n.81 del 12-10-2021) Modifica e riapertura dei termini del concorso pubblico al 13 dicembre 2021 (GU n.93 del 23-11-2021)

    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    13/12/2021
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo determinato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    8. patente di guida per autoveicoli di categoria “B”;
    ◦ diploma di laurea di cui all’ordinamento previgente al DM 509/99 (vecchio ordinamento) ovvero Lauree specialistiche (LS) di cui al DM 509/99 ovvero Lauree Magistrali (LM) di cui al DM 270/04;
    Dove va spedita la domanda: 
    http://apps.unioneromagnafaentina.it/L190/sezione/show/425588?sort=&idSezione=37578&
    on-line disponibile al seguente indirizzo: https://vbg.provincia.ra.it/romagnafaentina
    Ai fini della compilazione dell’istanza di partecipazione è necessario accedere attraverso il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID – https://www.spid.gov.it/.)
    Contatta l'ente: 
    Per eventuali ulteriori informazioni gli interessati possono rivolgersi all’Ufficio Personale e organizzazione al seguente indirizzo e-mail: personale@romagnafaentina.it ovvero contattare il personale dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 12.00 ai seguenti recapiti telefonici: 0546/691231, 0546/691252.
    Prove d'esame: 
    Nel caso in cui il numero dei candidati ammissibile sia superiore a tre, la Commissione procederà ad una preselezione comparativa sulla base dei curricula, volta ad individuare i candidati aventi un profilo di competenza professionale corrispondente a quanto richiesto dalla posizione da ricoprire, al fine di individuare i soggetti ritenuti più idonei da convocare per sostenere il colloquio.
    La selezione potrà prevedere anche il ricorso a test psicoattitudinali, analisi di casi ed esercitazioni, colloqui individuali e/o di gruppo, riferiti alla valutazione delle competenze trasversali richieste per coprire la posizione.