• Accedi • Iscriviti gratis
  • Comune di Novara , 2 istruttore direttivo educatore professionale

    Concorso pubblico, per esami, per la copertura di due posti di istruttore direttivo educatore professionale, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato. (GU n.81 del 12-10-2021)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    2
    Scadenza: 
    11/11/2021
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Requisiti: 
    titolo di studio:  diploma di laurea i livello appartenente alla classe l-19 scienze dell’educazione e della formazione ex dm 270/2004.
     diploma di laurea i livello appartenente alla classe 18 scienze dell’educazione e della formazione ex dm 509/99.
     diploma di laurea in pedagogia o scienze dell’educazione del vecchio ordinamento (o titolo equipollente o equiparato ai nuovi diplomi di laurea magistrale o specialistica del nuovo ordinamento secondo le vigenti disposizioni di legge (dm 509/1999 e dm 270/2004).
     qualifica di educatore professionale socio-pedagogico o pedagogista con il possesso dei requisiti specifici previsti richiesti ai sensi dell’art. 1, commi 597 e 598 della legge 205/2017. oppure
     diploma o attestato di qualifica di educatore professionale o di educatore specializzato o altro titolo equipollente conseguito in base al precedente ordinamento, a seguito di corsi triennali, riconosciuti dalla regione o rilasciati dall’università (legge n. 845/1978, dm 27 luglio 2000); diploma o attestato conseguito a seguito del superamento di uno dei corsi di cui alla tabella allegata al decreto del ministero della salute 22 giugno 2016 avente ad oggetto “modifica del decreto 27 luglio 2000 recante “ equipollenza di diplomi e di attestati al diploma universitario di educatore professionale, ai fini dell’esercizio professionale e dell’accesso alla formazione post – base” (pubblicato sulla gazzetta ufficiale delle repubblica italiana n. 196 del 23.08.2016); tali titoli sono dichiarati equipollenti se conseguiti entro il 31 dicembre 2012, ai sensi del comma 539 legge 30 dicembre 2018, n. 145, modificato dal comma 465 della legge 27 dicembre 2019, n. 160.
     diploma di laurea classe snt2 di educatore professionale rilasciato ai sensi del dm n. 520/1998.
     diploma universitario di tecnico dell'educazione e della riabilitazione psichiatrica e psicosociale (dm 17/01/1997, n.57). per tali titoli è necessaria l’iscrizione all’albo professionale degli educatori professionali di cui al dm istituito ai sensi della legge 3/2018 e dal dm del 13 marzo 2018.
    - Patente di guida di categoria B o superiore.
    Dove va spedita la domanda: 
    Per essere ammessi gli interessati dovranno far pervenire la domanda entro e non oltre le ore 12,00 del trentesimo giorno successivo alla pubblicazione del relativo avviso sulla Gazzetta Ufficiale Concorsi ed Esami (11/11/2021) utilizzando esclusivamente l’apposito portale “Sportello Unico Digitale/ CONCORSI – SELEZIONI PUBBLICHE” presente nel sito www.comune.novara.it .
    Contatta l'ente: 
    tel. 0321-3703672/3703691 - info.concorsi@comune.novara.it
    Prove d'esame: 
    nel caso in cui il numero dei candidati sia superiore a 50, l’amministrazione comunale si riserva di sottoporre gli stessi ad una prova preselettiva.
    I candidati che avranno superato la preselezione, saranno ammessi a sostenere la prova scritta
    La prova scritta, a contenuto teorico-pratico, volta a verificare l’attitudine all’analisi, oltre a chiamare il candidato alle prestazioni previste dalla prova teorica, sollecita valutazioni attinenti la soluzione di problemi concreti inerenti le competenze specifiche del ruolo da ricoprire, attraverso la stesura di un progetto socio-educativo in una situazione multiproblematica.

    In tale fase di valutazione attitudinale, la Commissione sarà integrata da uno o più esperti nella valutazione motivazionale e psico-attitudinale, di cui almeno uno iscritto all’Ordine degli Psicologi. la prova psico-attitudinale si concluderà con un giudizio di idoneità o non idoneità. La non idoneità alla prova psico-attitudinale comporta l’impossibilità di accedere alla prova orale.
    La prova orale consisterà in un colloquio individuale finalizzato a verificare non solo le conoscenze del candidato delle materie oggetto del programma d’esame indicato alla successiva lettera M), ma anche le attitudini e le capacità dello stesso, quali la capacità di contestualizzare le proprie conoscenze, di sostenere una tesi, di rispondere alle obiezioni, di mediare tra diverse posizioni.

    L’eventuale preselezione, le prove scritte e la prova orale verteranno sulle seguenti materie: ✔ Legislazione e normativa nazionale e regionale nei settori sociale, socio-assistenziale, sanitario, educazione ed istruzione ✔ Organizzazione dei servizi sociali, sanitari , socio sanitari e socio educativi ✔ Principi di pedagogia, di sociologia, di psicologia generale, di psicologia dell’età evolutiva, psicologia dell’educazione e dell’apprendimento. ✔ Osservazione e progettazione educativa ✔ Conoscenza delle metodologie di progettazione e organizzazione degli interventi socioeducativi. ✔ Competenze relazionali riferite al lavoro con la persona fragile ✔ Elementi di diritto civile, di famiglia e minorile. ✔ Adeguato grado di autonomia nell’esecuzione delle attività richieste e capacità di risoluzione di problemi pratici, flessibilità e attitudini relazionali ✔ Lavoro multidisciplinare e d’equipe - Etica e deontologia professionale; ✔ Ordinamento delle autonomie locali ✔ Principi di diritto amministrativo, con particolare riferimento alla disciplina del procedimento amministrativo ✔ Rapporto di lavoro negli enti locali: diritti e doveri dei dipendenti pubblici ✔ Normativa in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza. ✔ Normativa in materia di protezione dei dati personali.