• Accedi • Iscriviti gratis
  • AZIENDA SANITARIA LOCALE BI DI BIELLA, 1 medico di igiene ed organizzazione dei servizi ospedalieri

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di dirigente medico, disciplina di igiene ed organizzazione dei servizi ospedalieri. (GU n.78 del 01-10-2021)

    Requisiti: 
     Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia;
    Specializzazione nella Disciplina di IGIENE ED ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI OSPEDALIERI ovvero equipollente (D.M. 30.1.1998 e s.m.i.) od affine (D.M. 31.1.1998 e s.m.i.).
    I medici in formazione Specialistica iscritti all’ultimo o penultimo anno del relativo corso sono ammessi alle procedure concorsuali per l’accesso alla Dirigenza del ruolo sanitario nella specifica disciplina bandita e collocati, all’esito positivo delle medesime procedure, in graduatoria separata.
     L’eventuale assunzione a tempo indeterminato dei medici di cui al precedente punto, risultati idonei e utilmente collocati nelle relative graduatorie, è subordinata al conseguimento del titolo di specializzazione e all’esaurimento della graduatoria dei Medici già specialisti alla data di scadenza del Bando.
    Iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Medici.
    Dove va spedita la domanda: 
    Azienda Sanitaria Locale BI di Biella - Ufficio Protocollo – Via dei Ponderanesi n. 2 – 13875 Ponderano (BI)
    PEC ufficio.protocollo@cert.aslbi.piemonte.it
    Contatta l'ente: 
    Ufficio concorsi di questa Azienda sanitaria locale BI - via dei Ponderanesi, n. 2 - 13875 Ponderano (BI), tutti i giorni, escluso il sabato, dalle ore 9,00 alle ore 11,00 - tel. 015/15153417 o richiedere informazioni al seguente indirizzo di posta elettronica: personale.assunzioni@aslbi.piemonte.it
    Prove d'esame: 
    PROVA SCRITTA: relazione su un caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa;
    PROVA PRATICA: su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso. La prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto.
    PROVA ORALE: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire.