• Accedi • Iscriviti gratis
  • COMUNE DI MONTEPULCIANO, 1 bibliotecario

    Concorso pubblico, per esami e titoli, per la copertura di un posto di istruttore direttivo specialista bibliotecario, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato, con riserva alle categorie di volontari delle Forze armate. (GU n.74 del 17-09-2021)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    02/10/2021
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Requisiti: 
    a) laurea specialistica della classe 5/S - archivistica e biblioteconomia (decreto ministeriale n. 509/1999);
    b) laurea magistrale della classe LM-5 - archivistica e biblioteconomia (decreto ministeriale n. 270/2004);
    c) diploma di laurea in conservazione dei beni culturali ad indirizzo archivistico librario;
    d) diploma di laurea per operatore dei beni culturali ad indirizzo beni librari;
    e) diploma di laurea in lettere con indirizzo biblioteconomico;
    f) diploma di laurea, anche triennale, unitamente al titolo conseguito presso scuole professionali biennali o triennali per bibliotecari riconosciute a livello regionale o al diploma di bibliotecario della Scuola speciale di Roma.
    Dove va spedita la domanda: 
    I candidati che intendono partecipare a concorso devono ESCLUSIVAMENTE accedere alla piattaforma online https://servizi.comune.montepulciano.si.it, autenticarsi con SPID o CIE, accedere alla sezione Istanze OnLine e aprire l’istanza denominata “DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO PUBBLICO N°1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO SPECIALISTA BIBLIOTECARIO” (link diretto https://servizi.comune.montepulciano.si.it/portal/servizi/moduli/53/modulo) con le modalità ivi descritte entro il termine di quindici giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso nella Gazzetta Ufficiale e nel sito istituzionale del Comune di Montepulciano.
    Contatta l'ente: 
    www.comune.montepulciano.si.it
    Prove d'esame: 
    Prova preselettiva
    La prova preselettiva verrà effettuata qualora il numero dei candidati ammessi al concorso sia uguale o superiore alle 50 unità. La prova consisterà nella soluzione, in un tempo predeterminato, di una serie di quesiti a risposta multipla basati sulle materie oggetto di esame, sulla preparazione generale, nonché eventuali soluzioni di problemi relativi al ragionamento logico. Saranno ammessi alle “Prove d’esame” i primi 25 candidati classificati che avranno superato la prova preselettiva, compresi gli eventuali candidati ex aequo alla posizione 25. Il voto conseguito nella prova preselettiva non concorre alla formazione della graduatoria di merito del concorso.
    ---
    Prova scritta/pratica
    La prova, a contenuto teorico-pratico, e quindi anche con domande a risposta sintetica o soluzioni di casi concreti sui temi oggetto del programma, verterà sulle seguenti materie:
    - “Codice dei Beni culturali e del Paesaggio” (D.L. 16 luglio 2020, n. 76 così come modificato dalla Legge 11 settembre 2020, n. 120);
    - Legislazione statale e regionale in materia di biblioteche e sistemi bibliotecari;
    - Catalogazione, indicizzazione e classificazione dei materiali librari e documentali;
    - Sistemi e modelli per la gestione della qualità, la misurazione dei servizi e la valutazione della biblioteca;
    - Nozioni di carattere generale sui principali canali di intervento dell’Unione Europea in relazione alle materie di cui ai punti precedenti;
    - Biblioteconomia e bibliografia, con riferimento alla gestione, all’organizzazione e al funzionamento della biblioteca di ente locale e al funzionamento delle reti di cooperazione tra biblioteche;
    - Principi e tecniche di gestione delle raccolte bibliografiche: metodologie per l’incremento, gestione, valorizzazione delle collezioni e revisione del patrimonio;
    - Ordinamento istituzionale, contabile e finanziario degli Enti Locali (D.Lgs. n. 267/2000 e ss.mm.ii.);
    - Normativa dei contratti nella Pubblica Amministrazione (D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii.);
    - Elementi di diritto amministrativo, con particolare riferimento alla disciplina del procedimento amministrativo e al diritto di accesso (Legge n. 241/1990);
    - Normativa sull’amministrazione digitale (D.Lgs. n. 82/2005);
    - Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (D.P.R. 62/2013 e ss.mm.ii.);
    - Tutela della privacy nelle Pubbliche Amministrazioni (Regolamento Europeo 679/2016 e per quanto non modificato D.Lgs. n. 196/2003);
    - Principi in materia di trasparenza, prevenzione e repressione della corruzione (D.Lgs. n. 33/2013 e Legge n. 190/2012);
    - Nozioni generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche (D.Lgs. 165/2001)
    ---
    Prova orale
    La prova orale consisterà in un colloquio tecnico professionale avente ad oggetto le materie della prova scritta teorica pratica e, in aggiunta, Diritti e doveri dei dipendenti pubblici.
    Nell'ambito della prova orale verrà anche accertata (unicamente in termini di idoneità/inidoneità):
    a) la conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse (ai sensi dell’art. 37 del D. Lgs. 165/01);
    b) la conoscenza della lingua inglese (ai sensi dell’art. 37 del D. Lgs. 165/01)