• Accedi • Iscriviti gratis
  • Provincia di Biella, 3 istruttore direttivo amministrativo contabile

    Concorso pubblico, per soli esami, per la copertura di tre posti di istruttore direttivo amministrativo contabile, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato, di cui un posto prioritariamente riservato ai volontari delle Forze armate, per la Provincia di Biella e i Comuni di Gaglianico e Zumaglia. (GU n.73 del 14-9-2021)

    Requisiti: 
    titolo di studio:
    - Laurea “triennale” ex D.M. 270/2004 conseguita in una delle seguenti classi:
     L- 33 Scienze economiche  L -18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale  L-16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione  L-14 Scienze dei servizi giuridici  L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali oppure titoli equipollenti ai sensi di legge, o corrispondenti classi di laurea di cui ai precedenti ordinamenti;
    - Laurea Magistrale ex D.M. 270/2004 conseguita in una delle seguenti classi magistrali:  LM-G/01 Giurisprudenza;  LM-56 Scienze dell’Economia;  LM-77 Scienze economico aziendali  LM-16 Finanza  LM 76 Scienze economiche per l’ambiente e la cultura  LM 52 Relazioni internazionali  LM 56 Scienze dell’economia  LM 62 Scienze della politica  LM 81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo  LM 88 Sociologia e ricerca sociale  LM-63 Scienze delle Pubbliche Amministrazioni  LM-90 Studi Europei
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione è redatta e presentata in forma esclusivamente digitale ed è disponibile all’indirizzo https://servizi.provincia.biella.it/portal/autenticazione/ esclusivamente previa autenticazione mediante sistema pubblico di identità digitale (SPID).
    Contatta l'ente: 
    Per ulteriori informazioni rivolgersi al servizio personale, organizzazione e pari opportunita' della Provincia di Biella al n.015 8480702-717-780 o contattando l'indirizzo e-mail personale@provincia.biella.it
    Prove d'esame: 
    La prova scritta, (massimo 30 punti), la cui durata sarà fissata dalla commissione esaminatrice, avrà un contenuto teorico-pratico e potrà consistere in quesiti a risposta aperta/sintetica sui temi oggetto del programma d’esame e/o in un elaborato/ soluzione di casi/simulazione di interventi/individuazione di iter procedurali e/o percorsi operativi volti a verificare la capacità di applicazione delle competenze in casi d’uso concreti tipici del profilo messo a concorso;
    La prova orale (massimo 30 punti) sarà così articolata: a. colloquio su temi oggetto del programma di esame – massimo 24 punti. b. verifica del livello di conoscenza della lingua straniera scelta dal candidato – massimo 3 c. verifica della capacità di utilizzo di apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse (Word, Excel, Posta Elettronica, Internet) – massimo 3 punti.